Back to top

Fotovoltaico, e' boom: raddoppiata la produzione di energia

Il fotovoltaico si presenta sempre più come il futuro dell'energia: negli ultimi anni si è assistito ad uno sviluppo a ritmo impressionante degli impianti di energia solare che si stanno espandendo in quasi tutto il mondo. La conferma all'aumento della diffusione del fotovoltaico arriva dal Pv Status Report 2011, il rapporto stilato per il Joint Reserach Centre della Commissione europea dall'Istituto per l'Energia e i Trasporti. L'analisi è basata su un sondaggio effettuato su oltre 300 aziende in tutto il mondo e mostra dei dati davvero sbalorditivi: in tre anni la produzione del fotovoltaico è raddoppiata, toccando gli attuali 23,5 GW. Ma dati ancora più importanti arrivano dal confronto tra la situazione attuale è quella che si presentava nel 1990: la produzione di pannelli solari è di ben 500 volte maggiore a quella esistente 30 anni fa.

A guidare il boom del fotovoltaico è la Cina, il maggior produttore di celle solari, seguita da Taiwan, Germania e Giappone. L'Italia è la seconda nazione europea subito dietro ai tedeschi e in totale gli impianti fotovoltaici europei hanno fornito il 70% della capacità totale di generazione di energia fotovoltaica. Per l'Europa però le cose non sono tutte positive: tra i venti maggiori produttori di fotovoltaico nel 2010, solo quattro hanno impianti di produzione nel vecchio continente; si tratta di First Solar ( che ha centri di produzione negli Stati Uniti, Germania, Malesia, Vietnam), Q-Cells (Germania e Malesia), REC (Norvegia e Singapore) e Solarworld (Germania e USA).

A dare ancora maggior impulso allo sviluppo dell'energia solare è la riduzione dei prezzi dei moduli fotovoltaici che sono diminuiti di quasi il 50% negli ultimi tre anni. I dati del Pv Status Report 2011 stimano che da qui al 2015 ci potrebbe essere il raddoppio degli investimenti che passerebbero dai 35-40 miliardi del 2010 ai 70 miliardi che si prevedono nel 2015, con un ulteriore diminuzione dei prezzi per i consumatori.