Back to top

Fotovoltaico, dal Giappone la nave a pannelli solari

Category:
In Giappone stanno progettando una nave capace di viaggiare sfruttando l'energia solareMentre a terra le auto solari cercano di farsi strada dovendo però fare i conti con mille difficoltà, in Giappone si prova ad utilizzare il fotovoltaico per far viaggiare le navi. Il progetto è della Eco Marine Power, la multinazionale con sede a Fukuoka che si occupa di solare applicato alle imbarcazioni: attualmente sono in costruzione dei prototipi di sistemi capaci di far viaggiare le navi con l'energia del sole. Il nome del progetto è Aquarius System e si basa su un'idea semplice quanto geniale: eliminare le vele e sostituirle con pannelli solari che cambiano posizione in modo da seguire la direzione del vento evitando di fare troppa resistenza così da non rompersi.

Il progetto punta ovviamente a ridurre il consumo di carburante: si calcola che di potrà ottenere una riduzione di oltre il 10%, con un risparmio cospicuo per gli armatori. Acqurius System non manda in soffitta i motori che rimangono tradizionali, dando vita ad un sistema ibrido: lo scopo però è quello di limitare le emissioni di anidride carbonica, monossido di azoto e anidride solforosa nell'ambiente marino e anche nell'aria. I pannelli solari sono controllati da un computer (uno per ogni pannello) e da un programma che li orienta in base alla velocità del vento, senza il ricorso all'energia elettrica. Ma il risparmio non è solo limitato alla rotta percorsa: l'energia che non è utilizzata durante la navigazione viene immagazzinata e potrà essere utilizzata quando l'imbarcazione è in porto.

Al momento il progetto è ancora un prototipo, ma per il lancio su larga scala non bisognerà attendere molto: se tutti i testi saranno superati, infatti, la commercializzazione di Acquarius System ci sarà nel prossimo anno. Nelle intenzioni dell'azienda produttrice, Acquarius System vedrà montato prima su navi da carico e petroliere per poi passare, se tutto funzionerà alla perfezione, anche sui pescherecci.