Back to top

Fotovolatico e geotermico: esempi d’eccellenza italiana

La diffusione delle energie rinnovabili, come ormai risaputo, sta coinvolgendo sempre più famiglie, investitori ed istituzioni, che finalmente hanno capito i molteplici vantaggi del “green” rispetto ad una dipendenza, ad oggi sempre più cara, dal petrolio.

E così, nonostante pian piano tutto il paese stia cercando di ridurre il fabbisogno energetico dai combustibili fossili, non mancano degli esempi d’eccellenza, da cui ovviamente bisogna assolutamente apprendere.

Scuole completamente autosufficienti, comuni che gestiscono un’illuminazione pubblica a risparmio energetico, geotermia in aziende per una riduzione cospicua delle bollette per il riscaldamento invernale, sono importanti baluardi che il nostro paese deve difendere, promuovere e incentivare, al fine di soddisfare le esigenze del consumatore, che pagherebbe molto di meno i costi relativi all’energia, e di un tale conosciuto come “Terra”, di cui spesso le necessità si trascurano.

E così il comune di Catania, la scuola di Basiglio, o vari agriturismi italiani, rappresentano un’eccellenza da tutelare e promuovere, al fine di diffondere la cultura delle rinnovabili, delle emissioni zero e dell’autosufficienza energetica, praticamente fondamentale e ottima fonte di risparmi.

Il sud del nostro paese, criticato sotto molti punti di vista, è attualmente leader del settore, e Puglia, Sicilia e Campania sono le regioni decisamente più green, che insieme producono più delle rimanenti  regioni italiane prese nel complesso; esempi decisamente da cui apprendere, almeno nel campo delle rinnovabili.