Back to top

Forfora: un problema diffuso e imbarazzante, i rimedi naturali

capelli

La forfora è un problema che affligge migliaia di persone, antiestetico e fastidioso pare non avere una soluzione definitiva, in commercio vi sono molti prodotti sia naturali che di origine chimica che riescono a ovviare solo in parte al problema; però nella battaglia alla forfora possiamo tentare anche strade naturali "fai da te" che possono dare risultati soddisfacenti; perchè non provarli? Qui di seguito elenchiamo dieci rimedi del tutto naturali anche contro il fastidioso prurito del cuoio capelluto.

[adrotate banner="16"]

Aloe vera
L’aloe vera va utilizzata sotto forma di gel. Quest’ultimo va applicato sul cuoio capelluto, prima di fare lo shampoo. E’ meglio spalmarlo quanto prima sia possibile, in modo che abbia il tempo di agire indisturbato. Può servire anche a calmare il prurito che compare improvvisamente in testa.

Olio essenziale di Tea Tree
L’olio essenziale di Tea Tree viene considerato valido, soprattutto contro la forfora secca. Si utilizza diluendone qualche goccia nello shampoo che usiamo di solito. In genere gli oli essenziali sono molto concentrati, ecco perché vanno usati soltanto in minime quantità, perché potrebbero anche causare danni in presenza di ferite e di lesioni della pelle.

Olio di semi di lino
L’olio di semi di lino va applicato prima dello shampoo per un massaggio delicato sul cuoio capelluto, è reperibile nei negozi che vendono prodotti alimentari biologici. Se usato con regolarità, riduce sensibilmente  il problema della forfora.

Aceto
Anche l'aceto è un valido rimedio, se lo diluito in acqua tiepida e lo usiamo per massaggiare il cuoio capelluto prima dello shampoo. Possiamo anche realizzare un impacco, da mettere in testa e da far agire tutta la notte con l’aiuto di un asciugamano caldo.

Henné neutro
L’henné neutro è una polvere, che si ricava dalla cassia italica. Questa sostanza è molto ricca di proprietà benefiche e funziona anche da ricostituente. Si può preparare un miscuglio di polvere di henné e di acqua calda. Il risultato consiste in una crema, che va applicata sui capelli umidi.

Barbabietola rossa
Dalla barbabietola rossa si può ricavare una lozione naturale per trattare i capelli con la forfora. Il procedimento è semplice, si fa bollire in acqua i fiori e le radici dell’ortaggio. Poi si utilizza il decotto filtrato, per effettuare massaggi delicati sul cuoio capelluto prima dello shampoo.

Bicarbonato e aceto
Bicarbonato e aceto bianco mescolati è un mezzo essenziale, per combattere la forfora. Tra l’altro il bicarbonato di sodio agisce anche come antifungino e impedisce al cuoio capelluto di diventare secco e squamoso.

Olio di cocco
L’olio di cocco ha notevoli proprietà antifungine, dona alla pelle idratazione e lenisce il prurito. L’olio di cocco può essere anche unito al succo di limone, come valido rimedio da utilizzare prima di lavare i capelli.

Olio d’oliva e succo di limone
Un impacco con l’olio d’oliva e il succo di limone. Quest’ultimo libera il cuoio capelluto dalle squame secche della forfora e l’olio d’oliva idrata la pelle. Bastano due cucchiai di succo di limone, due di olio d’oliva e altri due di acqua. Il tutto deve agire per 30 minuti.

Ortica
L’ortica è forse la pianta più efficace contro la forfora, si utilizzano i fiori. Questi devono essere bolliti nell’acqua. Va utilizzato l’infuso che se ne ricava, che deve essere filtrato e poi lasciato raffreddare.