Back to top

Ferrara: Raccolta Differenziata anche ai mercati rionali

La raccolta differenziata è segno di civiltà e attenzione per l'ambiente. In alcune zone d'Italia, però, non è un fenomeno che ha preso piede. In altre, di contro, la differenziata è diventata un'attività praticata ampiamente, tanto da coinvolgere le più disparate situazioni del quotidiano.

Un esempio di questo secondo caso è data da Ferrara, città situata in Emilia Romagna. La giunta comunale ha varato un progetto grazie al quale la raccolta differenziata verrà realizzata anche in occasione dei mercati rionali, che affollano ogni settimana le piazze cittadine. I mercati rionali, infatti, producono "per definizione" tantissima spazzatura, tra prodotti andati a male, contenitori di cartone, cassette di legno e così via. Perché non trasformare quindi questa grande quantità di rifiuti in un'opportunità?

La giunta ferrarese ha stipulato una convenzione con Hera, società che cura appunto la raccolta differenziata. L'organizzazione del lavoro prevede due distinte strategie, una per gli ambulanti occasionali e un'altra per gli ambulanti stabili, ossia per tutti coloro che occupano tutte le settimane le pizze a fini commerciali.

Nel primo caso, Hera distribuirà i sacchetti per la differenziata ogni volta che si terrà il mercato. Nel secondo caso i sacchetti verranno rilasciati una volta all'anno, ovviamente in un quantitativo sufficiente. I sacchetti saranno di due tipi: quello azzurro per carta e cartone, quello giallo per la plastica.

Da queste poche righe si evince come, per la buona riuscita del  progetto, sarà importante la collaborazione dei commercianti. Sta a loro, infatti, raccogliere i rifiuti e tenere pulita la loro area di competenza. Come al solito, dunque, emerge chiara e precisa la necessità di creare una cultura del riciclo, in modo da rendere concreto ogni provvedimento o iniziativa legislativa.