Back to top

Fao / Riscaldamento Globale : Correlazione Tra Mega-Incendi E Cambiamenti Climatici

L'allarme arriva dall'ultimo rapporto Fao : incendi ed emergenza clima sono due fenomeni che potrebbero avere un legame. Secondo il Fao, infatti, il numero di incendi di grandi proporzioni che avvengono in tutto il mondo sempre con maggiore frequenza e intensità potrebbero essere parte in causa nel riscaldamento globale del pianeta. E per questo che è necessario investire nella prevenzione ma anche studiare le emissioni prodotte dagli incendi per stabilirne con più precisione l'impatto.

fao e incendi

Alla base del rapporto c'è l'esame di una serie di grandi incendi che si sono verificati in Australia, Botswana, Brasile, Indonesia, Israele, Grecia, Russia e Usa. Tra li incendi considerati anche quello che nel febbraio 2009 costò la vita a 173 persone in Australia e i roghi che hanno devastato la Russia lo scorso anno provocando 62 vittime e distruggendo oltre 2 milioni di ettari. Gli esperti sostengono che è sempre più urgente affrontare il problema dei mega-incendi visto che la frequenza e l'intensità è sempre più alta, un'aumento del numero e della forza che secondo Pieter van Lierop, un membro della Fao è dovuto ai cambiamenti climatici: "Gli incendi di grandi dimensioni sono spesso causati dall'uomo e c'è un'alta probabilità che i cambiamenti climatici li aggravino. C'è inoltre anche il sospetto che tali cambiamenti possano essere influenzati dai roghi creando un circolo vizioso che non fa altro che accelerare il riscaldamento globale".

Diversi i casi esaminati nel rapporto e in quasi tutti i roghi considerati la siccità è stata uno dei fattori che ha aumentato le fiamme, insieme a caldo e vento che hanno aumentato l'intensità degli incendi. Ma non sempre con le stesse condizioni dell'ambiente in cui si verificano i roghi determinano gli stessi effetti e gli stessi danni: in un incendio in Australia e in uno in Usa a dispetto delle condizioni l'incendio è stato tenuto sotto controllo e i danni sono stati relativamente pochi.

Gli approcci migliori, dicono gli esperti, sono stati quelli dove le autorità hanno messo a punto una strategia di prevenzione, mitigazione e soppressione, per rendere minimo l'impatto delle fiamme. È il caso dell'Australia dove il governo ha introdotto un programma di controllo delle aree che sono maggiormente esposte al rischio incendio e della Florida, dove servizio forestale e governo hanno messo in atto un'iniziativa che va nella stessa direzione e che ha aiutato a ridurre il rischio di potenziali roghi.