Back to top

Etichetta ecologica per il WC la proposta dell'Unione Europea

Category:

Allo studio l'introduzione di una etichetta ecologica per il WC la proposta arriva dall'Unione Europea per monitorare l'efficienza dei sanitari con l'obiettivo di salvaguardare l'utilizzo delle risorse idriche. In alcuni paesi, come ad esempio Irlanda e Regno Unito, lo stato incoraggia le installazioni di WC con un consumo ridotto di acqua, meno di 6 litri. Lo studio, già anticipato dalla Commissione UE nel 2011 prevede norme anche per il controllo delle reti idriche e delle tubature in base all'età dell'immobile.


Dai Seminari di Erice un appello ai governi per un intervento tempestivo sull'emergenza acquaControllare l'utilizzo dell'acqua in tutta Europa con un etichetta ecologica per il WC la proposta. Inizalmente si era pensato di limitare l'uso dell'acqua per lo scarico del water a soli 3 litri, per quanto riguarda gli orinatoi, la prima proposta faceva riferimento ai locali pubblici, a 0,5 litri. Misura che, con uno studio coordinato anche con l'ausilio dei produttori di prodotti del settore, è risultata non applicabile. La proposta che sembra passare al momento è per molti aspetti simile ad alcune norme che sono già in vigore in alcuni paesi della comunità europea, ad esempio Francia, Portogallo, Paesi Bassi e che prevede il divieto di installazione di WC con un flusso di acqua superiore ai 6 litri per ogni utilizzo.


Una simile norma è già utilizzata da anni negli Stati Uniti. La proposta al momento non è stata confermata in una direttiva UE, naturalmente considerare il risparmio di acqua in operazioni quotidiane come l'uso del WC potrebbe portare ad ottimizzare l'uso delle risorse idriche con una conseguente educazione del cittadino. Una proposta interessante.