Back to top

Eni Avverte: "Rischio Gas Con Altre Crisi Come Quella Libica"

L'Eni rassicura sulla tenuta del mercato del gas italiano nonostante la crisi libica ma avverte: altre crisi politiche come quella che si sta verificando in Libia non potranno essere sopportate.

L'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, ha mostrato ottimismo sulla risoluzione della crisi che si sta verificando in nord Africa ma ha messo in guardia sull'incapacità di far fronte ad un altro problema: "Siamo in grado di far fronte a questa carenza - le parole di Scaroni - ma solo a questa. 

Non possiamo far fronte ad altre difficoltà, possiamo digerire un problema non due". Il dirigente di Eni si è anche augurato che non ci siano altri problemi tra Russia e Ucraina o sul Ttpc (il gasdotto che trasporta il gas algerino attraverso la Tunisia) e si è mostrato scettico sulla capacità di approvvigionamento di gas da fonti innovative: "Forse lo shale gas (gas che si ricava dalla frantumazione di rocce, ndr) e gli altri gas non convenzionali avranno un futuro meno roseo di quanto avevamo immaginato".