Back to top

Energie rinnovabili: promosse in Alta Valmarecchia con "Terre", il nuovo progetto europeo

foto-energie-rinnovabili
Importanti notizie che arrivano da Rimini, ove la Provincia punta sulle energie rinnovabili, diventando capofila del nuovo Progetto europeo "Terre" che mira a valorizzare le fonti energetiche rinnovabili del nostro entroterra, sostenendo l'economia dei territori a cui il progetto stesso si rivolge, promuovendo uno sfruttamento attento ed integrato.
Un progetto “Terre”, sviluppato in Alta Valmarecchia, volto all'ambiente ed in particolare alla produzione delle energie rinnovabili, consolidando le comunità locali, onde creare laboratori di idee e progetti ma anche iniziative, destinati a creare tante nuove piccole imprese e quindi nuove preziose opportunità di lavoro.
E proprio il tessuto imprenditoriale e sociale della zona dell’Alta Valmarecchia, nel nuovo contesto di “Terre”, ha rivelato una particolare inclinazione e sensibilità verso il settore energetico e precisamente, nel valorizzare e potenziare l’uso delle fonti energetiche del territorio, con progetti, tra i quali: impianti fotovoltaici, impianti a biomassa, impianti a pirolisi ed ovviamente la risorsa idroelettrica.
Quanto quindi alle nuove iniziative nate con “Terre”, da menzionare è indubbiamente la mappatura delle potenzialità - individuate a circa 250 GWh e rappresentante poco più del 50% dell’energia ad oggi consumata nei Comuni dell’Alta Valmarecchia (473 Gwh) - onde verificare il potenziale complessivo del territorio, ossia le ipotesi di sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili e le risorse del territorio, senza dimenticare le potenzialità mini-idrauliche degli acquedotti e dei corsi d’acqua, e lo sfruttamento di residui zootecnici per produzioni energetiche.
Un territorio quello dell’Alta Valmarecchia caratterizzato da una forte vocazione agricola, motivo per cui lo sfruttamento delle risorse connesse al comparto agricolo, si ritiene fondamentale quale linea d’indirizzo generale, mentre la filiera energetica risulta essere quella del legno e delle agro-energie (ossia le superfici dedicate a seminativi); mentre il solare termico e la geotermia, rappresentano risorse meno rilevanti, benché fonte di un’ulteriore copertura ai fabbisogni energetici.
Un progetto nel quale la Provincia di Rimini sin dai primi incontri ha voluto un confronto con istituzioni, imprese ed associazioni locali, onde realizzare un percorso partecipato, onde individuare azioni mirate per la valorizzazione delle fonti energetiche rinnovabili in Alta Valmarecchia, coinvolgendo i soggetti interessati nella realizzazione di impianti a fonte energetica rinnovabile, creando al contempo una forte coesione di intenti!
Un progetto "Terre", del quale sentiremo ancora molto parlare ...

(Fonte: ibtimes.com)