Back to top

Energie rinnovabili “priorità” del governo Letta

Rinnovabili e giovaniLe energie rinnovabili costituiscono una priorità per il governo Letta. A confermarlo è lo stesso primo ministro italiano, che parlano all’assemblea del Senato ha ricordato che il Consiglio Europeo “tornerà sui temi dell’energia domani, due anni dopo la riunione del febbraio 2011, per valutare i progressi nella costruzione di una politica energetica europea e affrontare in particolare quattro punti: il completamento del mercato interno dell’energia dal punto di vista sia della regolazione sia delle infrastrutture fisiche dell’interconnessione di rete, comprese le reti intelligenti”.

Sempre stando a quanto affermato dal premier, in Italia la priorità assoluta dovrà essere lo sviluppo delle fonti rinnovabili, andando a bilanciare adeguatamente incentivi e costi. “Insisteremo” – ha poi aggiunto Letta – “perché vi siano una politica europea di sostegno per gli investimenti infrastrutturali e per il completamento delle interconnessioni, nonché un forte impegno nei confronti delle esigenze delle imprese ad alta intensità energetica”.