Back to top

Energie rinnovabili: inaugurata una pista ciclabile con pannelli solari

  Le energie rinnovabili ampliano le loro possibilità d’impiego e fanno il loro debutto nel mondo della mobilità con SolarRoad Le energie rinnovabili ampliano le loro possibilità d’uso, confermando la loro validità sia sul fronte della tutela ambientale sia su quello dei consumi energetici. Delle motivazioni importanti che hanno già convinto molte imprese e privati ad adottare queste soluzioni alternative, in grado di assicurare degli effetti maggiori se abbinate a delle tariffe per l'energia più convenienti e quindi più vicine alle specifiche esigenze di fornitura energetica. Il fotovoltaico, ad esempio, rappresenta l’ambito nel quale le energie rinnovabili hanno subito un maggiore grado di sviluppo e diffusione. Secondo l’ultimo rapporto IEA, l’Agenzia Internazionale per l’Energia, nel corso degli ultimi vent’anni il fotovoltaico avrebbe registrato una forte crescita, collocando anche l’Italia nella lista di Paesi che hanno influito maggiormente alla diffusione di queste specifiche soluzioni energetiche, con una crescita della domanda pari all’8%. Energie rinnovabili: ecco l’ultima possibilità di applicazione Oltre alla possibilità di integrare i sistemi energetici tradizionali, le energie rinnovabili cominciano anche ad essere utilizzate in molti altri campi, come ad esempio quello della mobilità. L’ultima novità arriva dall’Olanda e riguarda la creazione di una pista ciclabile realizzata pannelli solari incorporati realizzata ad Amsterdam, lungo il tratto che collega la città con Wormerveer e Krommenie Da oggi una parte di questo percorso, circa 70 metri, sarà pavimentato con celle solari in silicio cristallino installate su una superficie di calcestruzzo e ricoperte da uno strato di vetro temperato traslucido, in modo da ridurre il rischio di rotture. La realizzazione della Solar Road è stata finanziata dalle Istituzioni locali ed è costata oltre 3 milioni di euro, necessari solo per l’avvio della prima fase di sperimentazione. Il progetto rappresenta un modo alternativo di impiegare le energie rinnovabili e potrebbe dare inizio a nuovi modi di utilizzo dei pannelli solari anche nei contesti urbani. L’unico limite riguarda la quantità di energie prodotta, in media inferiore del 30% rispetto a quanto prodotto dai normali pannelli solari collocati sui tetti degli edifici, la cui posizione inclinata garantisce maggiori opportunità di assorbimento dell’energia solare. Usi alternativi dell’energia pulita L’approccio usato per la creazione di SolarRoad potrebbe generare altri nuovi progetti basati proprio sull’uso alternativo delle energie rinnovabili. In America, ad esempio, si sta progettando una pavimentazione con pannelli solari potrebbe in grado di garantire il riscaldamento/scioglimento della neve. Altre applicazioni potrebbero essere l’impiego dell’energia pulita per alimentare le insegne stradali e i semafori.