Back to top

Energie rinnovabili al 18% in Sardegna

Stando a quanto emerge dalla recente edizione della “Conferenza del Mediterraneo su generazione, trasmissione, distribuzione e conversione dell'energia”, tenutasi a Cagliari a inizio ottobre, in Sardegna la quota di energia proveniente da fonti rinnovabili sarebbe ancora cresciuta negli ultimi mesi, arrivando al 18 per cento del totale.

La percentuale di cui sopra deve altresì esser suddivisa tra una fetta preponderante di eolico, per l’8 per cento, di bioenergie, per il 5 per cento, e di fotovoltaico e idroelettrico per il 3 per cento.

“Siamo al lavoro anche sulle reti intelligenti, indispensabili per ragionare sull'integrazione delle energie rinnovabili” – ha commentato in merito Fabrizio Pilo, il direttore della scuola di dottorato in Ingegneria Industriale, precisando poi che il tutto dovrà avvenire – “in un percorso che conduca alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica”.

Ricordiamo che il polo cagliaritano, insieme a quello napoletano e padovano, è protagonista del progetto Atlantide: un piano che, finanziato dal ministero per lo Sviluppo economico, si occupa di ricerche e innovazioni in materia di energia pulita, fonti rinnovabili, reti intelligenti (le c.d. smart grid).