Back to top

Enel sperimenta l'unione tra solare e geotermico

Negli Stati Uniti, Enel è impegnata nella creazione della prima centrale ibrida foto-geotermicaLa luce del sole insieme al buio della profondità della terra: è l'ibrido a cui sta lavorando Enel e che punta ad essere la novità per l'energia rinnovabile. L'idea è di Enel Green Power North America, la controllata di Enel che ha messo in piedi quella che sarà a tutti gli effetti la prima centrale al mondo foto-geotermica, ovvero l'impianto dove si coniuga l'energia solare con quella geotermica. L'Enel ha annunciato la creazione dell'impianto in occasione della quarta edizione del National Clean Energy Summit di Las Vegas. La centrale ibrida vedrà la luca in Nevada all'interno della Contea di Churcill, presso lo Stillwater Geothermal Plant, lo stabilimento da 65 MW di proprietà di Enel Green Power; l'impianto unirà le due forme di energia rinnovabile più presenti nello stato americano in un unico progetto: circa 80mila moduli fotovoltaici policristallini andranno a coniugarsi con la tecnologia idrotermale.

Il completamento del progetto porterà lo stabilimento americano ad aumentare la sua potenza di altri 24 MW, toccando quindi i 89 MW e avrà benefici anche dal punto di vista occupazionale con la creazione di 150 nuovi posti di lavoro. Enel Green Power North America ha ricevuto nel mese di agosto l'autorizzazione dalle autorità statunitensi e ora punta al completamento dell'impianto entro i prossimi 12 mesi, potendo contare anche sulla collaborazione della Bombard Renewable Energy. L'energia prodotta presso l'impianto ibrido sarà venduta a NV Energia.

Ma la controllata americana di Enel ha in cantiere anche lo sviluppo di un altro ibrido geotermico-solare termodinamico che sorgerà nella centrale di Salt Wells, sempre nello stato del Nevada. Nella creazione dei due impianti la Enel Grenn Power North America potrà contare su incentivi per 61 milioni di dollari. Negli impianti ibridi il geotermico sarà impiegato per il assicurare il flusso continuo di energia mentre il solare verrà utilizzato per aumentare la capacità massima della struttura.