Back to top

Enea Punta Sull'Energia Marina

Due giorni di convegno incentrati sull'energia marina: Enea ha chiamato a confronto  a Roma scienziati, imprenditori e amministratori per studiare le possibilità di produrre energia elettrica utilizzando l'energia marina.

L'Enea già da alcuni mesi sta attuando una mappatura delle acque del Mediterraneo per individuare le zone più promettenti per lo sviluppo dell'energia, grazie ad un finanziamento di 500 mila euro ottenuto dal ministero dello Sviluppo economico .

All'Enea ricordano una stima del rapporto The Wave World & Tidal Market secondo cui tra il 2011 e il 2015 saranno installati impianti capaci di produrre almeno 150 MW di energia elettrica dal moto ondoso e dalle correnti di marea e che nei prossimi cinque anni arriveranno finanziamenti per il settore pari a 1,2 miliardi di dollari. Sempre Enea afferma che puntare sull'energia marina potrebbe essere la soluzione giusta per evitare nuove trivellazioni ed esplorazioni a caccia di gas e petrolio, visto che l'Italia è, per capacità tecnologiche e posizione geografica, il posto ideale per provare a sfruttre l'energia del mare.