Back to top

Eliminazione del mercato tutelato: cosa potrebbe cambiare da giugno

Category:
La più recente bozza del ddl Concorrenza prevede l'eliminazione del mercato tutelato del gas e della luce.

Il mercato tutelato è quello in cui si trovano tutti i clienti che non hanno mai scelto il proprio fornitore sin dalla liberalizzazione del servizio del gas nel 2003 e della luce nel 2007. Nel servizio a maggior tutela, è l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il settore idrico (AEEGSI) a stabilire i prezzi di riferimento per il gas ed energia elettrica dei clienti.

In questa situazione, l'Autorità non solo decide i prezzi di riferimento ma li aggiorna ogni tre mesi, a volte stabilendo una riduzione dei prezzi, com'è appena successo a partire dal 1° gennaio, e altre volte aumentandoli, come si era verificato nell’aggiornamento precedente di ottobre 2014).

Adesso però, se il ddl Concorrenza venisse approvato senza ulteriori modifiche al riguardo, a partire dal 30 giugno 2015 verrebbe eliminato il servizio a maggior tutela del gas e della luce, quest'ultima soltanto nel caso particolare delle imprese connesse in bassa tensione con meno di 50 dipendenti e un fatturato annuo non superiore ai 10 milioni di euro

Invece, a partire dal 30 giugno 2016, verrebbe cancellato il mercato tutelato del servizio elettrico per tutti i restanti clienti.

L'obiettivo di questa manovra è liberalizzare completamente il mercato, facendo che i prezzi delle offerte luce e gas del mercato libero scendano.

Ricordiamo che anche in questo momento molte tariffe gas (vedi qua) e luce del mercato libero prevedono prezzi più contenuti rispetti quelli decisi dall'Autorità per l'attuale servizio a maggior tutela. Per questo motivo, con le proposte attuali una famiglia di 5 persone (consumi 6.300 kWh e 2.100 m3 su base annua) risparmia quasi 300 euro all’anno passando al libero mercato.

Infine, vogliamo consigliare al lettore che ancora è servito in maggior tutela, quindi, di cominciare a informarsi riguardo le proposte commerciali del mercato libero, effettuando un confronto di prezzi con l'aiuto di comparatori come quello offerto da SosTariffe.it