Back to top

Ecoturismo: l'esempio della Costa Rica

Category:

Lo sviluppo economico della Costa Rica è, per almeno i due terzi, merito dei viaggiatori green, che, a partire dai tardi anni Ottanta, hanno visitato la Costa Rica per esplorare i grandi parchi nazionali e le aree protette, che coprono oltre un quarto del territorio.


L'analisi di due ricercatori statunitensi, Merlin M. Hanauer della Sonoma State University e Paul J. Ferraro della Georgia State University, ha dimostrato che la riduzione della povertà in Costa Rica è riconducibile innanzitutto ai benefici che l'ecoturismo ha portato e sta portando con sé, e non agli investimenti in infrastrutture o i programmi di sostegno per la popolazione.


La Costa Rica gode di una situazione politica più tranquilla rispetto ai paesi vicini, un clima estremamente gradevole ed un'eccezionale biodiversità, con vulcani, isole, foreste, litorali ed una grande varietà di flora e fauna.


ecoturismo


 

Il paese centroamericano ha attirato un numero sempre più alto di visitatori, da circa 300 mila nel 1988 ad oltre 2 milioni del 2012. Le entrate si stimano in nientemeno che 2,4 miliardi di dollari.


La Costa Rica è un paese ammirevole anche per quanto riguarda le politiche ambientali. Oltre il 90% dell’energia deriva da fonti rinnovabili ed è in vigore una tassa sull’inquinamento dell’acqua, per penalizzare le aziende che rilasciano prodotti chimici ed altri inquinanti.


Le popolazioni locali che risiedono in prossimità di parchi nazionali, aree protette e zone dove l’ecoturismo è più sviluppato, godono di una migliore qualità di vita.


Facciamo qualche calcolo. Una visita alTortuguero National Park o al Carara National Park non comporta solo 10-15$ di ingresso, ma anche un volo per l’aeroporto internazionale di San José, un soggiorno in una delle strutture ricettive, pranzi e cene nei ristoranti locali ed una corsa in autobus o in taxi al parco. Ed una menzione speciale va anche al mercato nazionale del caffè. I visitatori consumano mediamente un paio di tazze di caffè al giorno, portando nelle casse oltre 15 milioni di dollari all’anno.


Tuttavia, per capire appieno i meccanismi che riguardano la povertà, occorre partire dallo studio della situazione politica, dell’ambiente e della cultura di ogni paese.