Back to top

DualWingGenerator: la turbina eolica che sfrutta il battito d'ali degli uccelli

foto-DualWingGenerator
Importanti notizie in campo delle energie rinnovabili, ove ora è possibile produrre energia pulita dal vento, grazie agli uccelli, con la nuova turbina eolica DualWingGenerator, che si ispira appunto al battito delle ali degli uccelli.

Un’innovativa turbina eolica creata e progettata dal gruppo internazionale Festo - attiva a livello mondiale nell’automazione - che in pratica è un sorta di mini aerogeneratore dalle dimensioni decisamente compatte, ove le tradizionali pale eoliche, sono sostituite da due sottili alettoni laterali, che ispirati al movimento del battito d’ali dei volatili, riescono a produrre energia pulita dal vento. Ma ecco le parole dei suoi creatori:

“Dopo tutto, gli uccelli sbattono le ali per ottenere abbastanza potenza per muoversi attraverso l’aria, quindi ha senso volerli imitare”.

Dopo anni di studio sull’aerodinamicità e sul volo degli uccelli la società Festo, si è lanciata nella progettazione di un nuovo mini aerogeneratore, prendendo spunto proprio dai volatiti, riuscendo a creare questa mini turbina fissa (che non si sposta come gli uccelli attraverso l'aria) che raccoglie l’energia cinetica del vento che la attraversa e la trasforma in un movimento rotatorio grazie ai suoi alettoni, convertendola in elettricità con un motore elettrico integrato.

La nuova turbina eolica DualWingGenerator è costituita da una piccola colonna verticale che supporta una coppia inferiore ed una superiore di lame, dalla misura di 250 centimetri, grazie al cui spostamento (in su ed in giù), come detto poc'anzi raccoglie l’energia cinetica del vento che passa attraverso la struttura.

Una turbina eolica davvero innovativa DualWingGenerator, che al momento è solo un prototipo ma risulta essere in grado di adattarsi all’aleatorietà del vento, cioè alle variazioni di intensità, auto-ottimizzandosi e modificandosi a seconda delle condizioni, riuscendo a produrre energia in maniera efficiente anche con venti che soffiano a 4 metri al secondo, regolando con successo la frequenza, l’ampiezza, e l’angolo del suo sfarfallio, come spiegano i suoi creatori:

“Uno dei principali problemi con l’energia eolica è sempre stata l’intermittenza di questa fonte. A volte è forte, a volte è debole, e talvolta è inesistente. Il DualWingGenerator è in gradi di auto-ottimizzarsi, adattandosi quindi ad una grande varietà di condizioni”.