Back to top

Dopo il 5° Conto Energia arriva il Conto Termico

Ecco un'altra buona notizia sul fronte degli eco-incentivi: il Governo stanzia una somma importante per dare continuità agli incentivi energetici.

Non solo il 5° Conto Energia, ma, a breve, anche il Conto Termico fornirà un valido aiuto economico soprattutto agli impianti di piccola taglia rivolti in particolar modo alle famiglie ed alle piccole aziende.

Lo Stato ha deciso di mettere a loro disposizione, dunque, 900 milioni di euro, di cui 700 milioni di euro per le famiglie e 200 milioni di euro per gli uffici pubblici, da utilizzare per la sostituzione delle vecchie caldaie con quelle, più innovative, a biomassa e per l'acquisto di pompe di calore.

Il Conto Termico sarà, come già accennato in precedenza, in vigore tra poco e reperirà le risorse sulle bollette del gas e dell'energia elettrica, mentre l'aiuto del Governo coprirà il 40% delle spese sostenute in un periodo di 2 anni.

Questi incentivi saranno destinati a finanziare i piccoli impianti (500 Kw), di cui potranno servirsi i privati, le piccole imprese ed i condomini.

L'obiettivo di questo nuovo intervento mira a velocizzare gli investimenti per gli impianti fotovoltaici, con l'auspicio di indurre le famiglie italiane a cambiare le proprie abitudini in termini di consumi di gas ed energia elettrica, rivolgendosi al mercato delle fonti rinnovabili, attualmente vero fiore all'occhiello del nostro Bel Paese.