Back to top

Domiciliazione bancaria sul conto corrente: un metodo ecologico per pagare le bollette

bollette

La domiciliazione bancaria è un servizio accessorio dei conti correnti che consente di effettuare pagamenti aventi carattere periodico direttamente sul conto, con comodità, sicurezza e senza inutili sprechi di carta e inchiostro.

Noto anche come pagamento RID, la domiciliazione si utilizza fondamentalmente per il pagamento delle utenze, ovvero le bollette della luce, il gas, il telefono, l'ADSL, ecc. Questo tipo di pagamento può essere impiegato anche per saldare le rate di mutui e prestiti.

La domiciliazione bancaria si usa sempre di più, sopratutto per la comodità che rappresenta evitare inutili perdite di tempo recandosi presso uffici postali e banche.

Per attivare il servizio è sufficiente recarsi allo sportello della propria banca e farne richiesta. Se si attiva una fornitura online, inoltre, è possibile attivare la domiciliazione bancaria direttamente durante il processo di apertura, fornendo il proprio codice IBAN alla compagnia con la quale si intende attivare la fornitura o servizio.

A partire dal 2007, Bankitalia ammette il trasferimento automatico delle domiciliazioni in caso di trasloco del conto corrente; per effettuare il trasferimento basta compilare un modulo online.

Il pagamento RID non solo è utile ma spesso molto necessario. In effetti, alcune tra le offerte luce, gas e ADSL più convenienti ammettono unicamente la domiciliazione bancaria come metodo di pagamento.

Ad esempio, con le offerte web della luce e il gas di Edison Energia (Web Luce) ed Enel Energia (E-Light), non è previsto il pagamento tramite bollettino postale.

Un'alternativa ugualmente ecologica all'addebito bancario delle utenze, è pagare le bollette online tramite carta di credito o bonifico. In questa maniera, si evita l'inutile spreco di carta e inchiostro che rappresenta stampare migliaia di bollettini postali e fatture.