Back to top

Differenziata Torino: con Riciclare Conviene buoni spesa in cambio di tetrapak

differenziata-torino-riciclare-conviene

Riciclare Conviene: è questo il nome di una singolare iniziativa che sta avendo luogo nel Comune di Torino. Incentrata sulla differenziata, e soprattutto sulla differenziata di un materiale di uso più che quotidiano come il tetrapak, sfrutta la dinamica dell'incentivo che, a quanto pare, può rappresentare uno strumento per far compiere il salto di qualità alle amministrazioni che hanno a cuore la questione della differenziata nelle città.

Il meccanismo è semplice: il cittadino porta nelle stazioni ecologiche adibito le sue confezioni di tetrapak, sciacquate, asciugate e piegate, e riceve in cambio un buono spesa. Buono spesa che può raggiungere anche il valore di 5 euro, nel caso in cui il diretto interessato si sia rivelato particolarmente produttivo in tal senso.

Per la precisione, per avere i 5 euro di buono spesa occorre portare cinque confezioni di tetrapak. Il buono può essere utilizzato solo nell'Iper Mercato E. Leclerq Conad e solo su una spese minima di 50 euro.

Riciclare Conviene è un occasione per ribadire l'importanza della differenziata e per istruire la cittadinanza circa le azioni da compiere per fare della buona differenziata. Il rischio di errori è sempre dietro l'angolo, e dunque nella stazione ecologica sono allestiti anche stand informativi.

Grande soddisfazione è stata espressa dagli uomini dell'amministrazione comunale. In prima fila, l'Assessore all'Ambiente al Comune di Torino Enzo Lavolta, che durante la cerimonia di inauguarazione dell'iniziativa ha dichiarato: "La Città di Torino sostiene questa iniziativa che dimostra l'importanza di una filiera attiva e virtuosa. Di fronte alle necessità di ridurre i rifiuti non recuperati, serve uno sforzo culturale che riguarda tutti noi. Ben venga dunque l'idea di trasmettere il vantaggio economico di tale impegno".

Torino si aggiunge alla schiera delle altre città che hanno aderito a Riciclare Conviene. Forlì, Rimini, Bologna, S. Stefano di Magra (SP) e Terni.