Back to top

Differenziata: record in Provincia di Reggio Emilia

reggio-emiliaL'Emilia-Romagna si conferma come regione all'avanguardia sul fronte della raccolta differenziata. Dopo Parma, a salire alla ribalta è la Provincia di Reggio Emilia e in particolare il comune di Poviglio, che vanta numeri da Guinness dei Primati.

Merito degli ottimi risultati conseguito dalla cittadina reggiana è il porta a porta. Questo è stato introdotto a Luglio 2012 e ha visto una prima fase di sperimentazione durata due mesi. Dopodiché è entrato a regime, facendo registrate fin da subito numeri eccellenti. In soli 7 mesi la percentuale di rifiuti differenziati è balzata dal 49% all'82%. In termini assoluti, si parla di 1996 tonnellati di rifiuti differenziata (contro i 1345 del sistema precedente).

Il materiale a essere differenziato di più è l'organico: il 90% dei rifiuti organici viene destinato al riciclo. Ottime anche le cifre della plastica (64%), un po' meno quelle del vetro (27%).

Nonostante una differenziata fuori dal comune, gli amministratori di Poviglio pensano che ancora molto ci sia da fare. Dal punto di vista tecnico la macchina è ormai a pieno regime, l'unico fronte su cui spingere è quello del comportamento dei cittadini, ancora ben lungi dal considerarsi perfetto. L'Assessore all'Ambiente Mirko Tutino ha annunciato controlli per quanto riguarda il conferimento e l'assegnazione di multa a chi non rispetta le procedure. Ecco quanto ha dichiarato ai giornalisti del luogo: "Di questo passo Poviglio sarà il Comune che raggiungerà la più alta percentuale di raccolta differenziata. Invieremo a breve una lettera per comunicare che, essendosi conclusa la fase di sperimentazione, sanzioneremo chi non rispetta le nuove regole di raccolta. Addetti della Sabar e del Comune monitoreranno il conferimento dei rifiuti, assicurandosi che sia effettuato secondo le norme previste".