Back to top

Differenziata: Castellabate eccellenza del Meridione

Castellabate, differenziata okCastellabate, comune in provincia di Salerno, si sta proponendo come eccellenza del Sud Italia in fatto di raccolta differenziata. A rivelarlo è l'Osservatorio Regionale sulla Raccolta Differenziata, ente che ogni mese raccoglie di dati e fa il punto sulla differenziata in tutto il territorio campano.

Ebbene, i numeri dicono che a Castellabate, durante l'intero 2012, la raccolta differenziata non è mai scesa sotto la soglia del 50%. Insomma, più della metà dei rifiuti dell'amena cittadina del Cilento vengono destinati al riciclo. Un dato importante, visto che nel Sud Italia la differenziata non è un fenomeno diffuso quanto lo è al Centro e al Nord.

Quello che fa ben sperare, percentuali a parte, è "l'outlook", ossia la tendenza. La raccolta differenziata a Castellabate, infatti, aumenta di anno in anno. Nel 2011, giusto per fare un esempio, la percentuale dei rifiuti differenziati non ha raggiunto il 50%.

L'amministrazione comunale ha dimostrato di aver adottato un approccio organizzato. Ha agito in maniera precisa e strategica. Lo si intuisce dal dato relativo a luglio. Luglio è il mese in cui Castellabate accoglie il maggior numero di turisti, e quindi proprio in riferimento a questo periodo si attendono tradizionalmente i dati più negativi per quanto riguarda la differenziata. E invece è accaduto proprio il fenomeno opposto: a luglio, la differenziata a Castellabate ha fatto registrare il suo picco (57%).

Particolarmente orgoglioso del risultato è il sindaco Costabile Spinelli, che a Salernonotizie ha dichiarato: "Il miglioramento è stato possibile grazie ad alcuni accorgimenti che hanno consentito di perfezionare il servizio. Inoltre, per assicurare la massima trasparenza, man mano che sono disponibili, pubblichiamo i dati sul sito istituzionale, dove chiunque può consultarli".