Back to top

Differenziata a Roma: Zingaretti punta il dito contro il sindaco Alemanno

Category:
In un'intervista rilascia a Repubblica, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, ha spiegato il perché della pessima situazione circa la differenziata nella capitale. Nel mirino delle invettive del presidente, l'AMA (la società mista deputata alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti) e soprattutto il sindaco Gianni Alemanno.

Nicola Zingaretti ha aperto l'intervista plaudendo alle ultime decisioni del governo nazionale, le quali hanno di fatto sostanziato un commissariamento dei vertici comunali circa la gestione dei rifiuti. Il motivo del plauso sta principalmente nell'incapacità della giunta romana di far fronte ai problemi legati alla differenziata e al riciclo. E infatti, il presidente ha dichiarato: "Diciamo che finalmente Clini (il Ministro dell'Ambiente ndr) ha il coraggio di dire quello che tutti sanno: e cioè che fino a quando il ciclo dei rifiuti sarà gestito da questo sindaco il problema sarà irrisolvibile".

Nicola Zingaretti ha anche risposto alle accuse mosse contro di lui proprio dal sindaco Alemanno. Questi ha accusato il presidente di non aver deciso l'ubicazione della discarica, discarica che nei piani della giunta avrebbe rappresentato come minimo una parziale risoluzione del "problemi rifiuti". Zingaretti ha risposto che la scelta del sito non è di competenza della Provincia, il quale, si legge con una certa ironia "non può decidere neanche dove si fa un campo di bocce figuriamoci una discarica".

Nicola Zingaretti ha infine esposto le soluzioni che adotterebbe per risolvere la questione: "Realizzeremmo un piano per la riduzione dei rifiuti prodotti, punteremmo alla raccolta porta a porta, all'impiantistica per il compostaggio e alle isole ecologiche. Anche in Regione trasformeremmo i rifiuti in risorse".