Back to top

Differenziata: a Milano è sinonimo di senso civico

Differenziata Milano

A Milano fare la differenziata è sinonimo di senso civico. E' quanto emerge da una ricerca che ha indagato la percezione dei milanesi riguardo il concetto di bene civico. La ricerca è stata condotta da Ipsos, istituti tra i più rinomati in Italia ed è stata commissionata da Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi) e da alcune importanti associazioni impegnate nel sociale come City Angels, Legambiente e Amici di Milano.

La ricerca è stata presentata in occasione del premio Panettone d'Oro, rilasciato dal Comune di Milano agli esponenti dell'associazionismo che più di ogni altro si sono distinti nella promozione della virtù civica.

Ebbene, dalla ricerca emerge che secondo i milanesi fare la differenziata è importante e che proprio tale attività conferisce al cittadino lo "status" di virtuoso. A pensarla così è l'82% degli intervistati (il campione comprendeva un migliaio di cittadini tra i diciotto e gli ottant'anni). Il 13% degli intervistati, invece, considera un cattivo cittadino chi non fa la differenziata o chi la fa male e in cattiva fede.

Tra le altre azioni del "cattivo cittadino" secondo i cittadini spiccano, comunque, l'accettare o l'offrire tangenti (33%) e evadere il fisco (26%).

Lo sdoganamento della differenziata tra i milanesi si deve, oltre che a una consapevolezza importante circa i benefici di questa importante modalità di smaltimento dei rifiuti, anche all'ottimo risultato conquistato dall'amministrazione per quanto riguarda la differenziata. La differenziata a Milano va bene, e incontra il favore della popolazione: il 90% degli intervistati si dichiara soddisfatto di come vanno le cose, mentre l'80% considera la differenziata uno strumento di primaria importanza.