Back to top

Differenze tra IV e V Conto Energia

Il Conto Energia è il decreto che fissa gli incentivi per l'installazione di un impianto fotovoltaico collegato alla rete pubblica elettrica e che, come ben sappiamo, produce elettricità grazie alla luce del sole.

Dallo scorso 1° luglio 2012 è partito il V Conto Energia, che contiene lo schema del nuovo regime la cui entrata in vigore avverrà al superamento dei 6 miliardi di euro di incentivi.

Rispetto al IV Conto Energia, quello attuale si differenzia in diversi punti, a cominciare dagli incentivi stessi che passano dagli attuali 9 miliardi di euro a 12 miliardi di euro.

Nel V Conto Energia sono stati introdotti un meccanismo di aste competitive riguardanti gli impianti fotovoltaici che producono più di 5 MW e dei registri di prenotazione per quelli minori.

Per gli impianti con una potenza compresa fra 1 e 12 Kw, l'accesso agli incentivi avverrà, invece, dopo la loro entrata in esercizio.

A differenza del precedente, inoltre, con il V Conto Energia, il tetto massimo per i grandi impianti fotovoltaici scende a 700 milioni di euro (mentre prima era di 810 milioni di euro) e sono stati abbassati gli incentivi stessi, rispetto a quelli previsti dal IV Conto Energia.

Il nuovo decreto prevede che le tariffe siano ominicomprensive dell' incentivo e della vendita dell' energia, mentre nel IV, l' incentivo calcolato sulla produzione di energia veniva sommato alla vendita dell'energia stessa.

L' ottenimento degli incentivi, secondo quanto previsto dal V Conto Energia, è comunque subordinato ad una graduatoria da parte del GSE.

Un ulteriore novità riguarda l'introduzione di alcuni oneri da versare al GSE, che corrispondono nello specifico a:

  • 3 euro/Kw per impianti inferiori a 20 KW,
  • 2 euro/Kw per impianti superiori a 20 KW,
  • un contributo pari a 0,5 c euro per ogni Kwh di energia incentivata.

Infine, i primi impianti ad usufruire del sistema incentivante saranno quelli inseriti negli edifici, nei Comuni con un numero di abitanti inferiore a 5 mila e quelli installati in aree non bonificate.