Back to top

Detrazioni fiscali energia, le novità del 2015

Dopo l'approvazione della Legge Stabilità per il 2015 lo scorso dicembre, vi sono delle novità nell'ambito delle agevolazioni fiscali, in particolare una proroga per tutto quest'anno delle detrazioni fiscali riguardanti gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, i bonus mobili ed elettrodomestici e gli interventi per la riqualificazione energetica. Vediamole nel dettaglio:

E' stata prorogata fino al 31 dicembre 2015 la detrazione del 65% per le spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici, la cui aliquota doveva essere ridotta al 50% a partire dal 1° gennaio di quest'anno.

La Legge Stabilità non prevede variazioni in materia di interventi agevolabili né limiti di spesa. Rimane valido l'obbligo di pagare i lavori tramite bonifico bancario, ed è infine necessario comunicare in anticipo al Comune la realizzazione degli interventi.

Anche la detrazione del 50% per le spese sostenute per il ripristino del patrimonio edilizio è stata prorogata e adesso è valida durante tutto il 2015, con un limite di spesa pari 96.000 euro per ogni unità immobiliare. L'aliquota, ricordiamo, doveva essere ridotta al 40% quest'anno.

Non ci sono novità invece per la disposizione che prevede la detrazione delle spese sostenute per gli interventi su edifici nelle zone sismiche ad alta pericolosità e relativi all'adozione di misure antisismiche e per la messa in sicurezza statica.

La detrazione fiscale per le spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per l’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, nota anche come “bonus mobile”, sarà anche valida durante tutto quest'anno. Ricordiamo che le spese per l’acquisto di mobili, per essere detraibili, devono essere legate ad una ristrutturazione edilizia. Rimane valido il limite massimo di spesa di 10.000 euro, indipendente dal totale di spesa sostenuto per la ristrutturazione edilizia.

Infine, ricordiamo al lettore che anche quest'anno è possibile ridurre i costi delle bollette domestiche cambiando fornitore di energia elettrica (qui le tariffe), gas, ADSL, telefonia e altro ancora. Rimandiamo ai comparatori di SosTariffe.it per identificare le tariffe che meglio si adattano alle proprie esigenze.