Back to top

Decreto Crescita: nessun beneficio in bolletta per le piccole imprese

bollette-luce
 

Il Dl Crescita, noto anche come “spalma incentivi”, ha come obiettivo principale ridurre le bollette energetiche delle PMI italiane. Il provvedimento, molto criticato da associazioni e imprese del settore dell'energia rinnovabile, prevede una spalmatura da 20 a 24 anni degli incentivi erogati alle fonti rinnovabili dell'energia.

Tuttavia, secondo la Cgia di Mestre, le norme previste sono insufficienti per raggiungere l'obiettivo, con praticamente nessun effetto positivo per le piccole aziende, ossia per l'85% delle PMI e dei lavoratori autonomi.

L'indagine della Cgia di Mestre ricorda, in effetti, che il beneficio della riduzione della bolletta riguarderà soltanto le utenze con una potenza impiegata superiore a 16,5 kW; così, circa 4 milioni di aziende non potranno beneficiare degli effetti del provvedimento. Secondo il Governo, il beneficio riguarderà circa 710mila piccole imprese.

La Cgia ha ricordato anche che in Italia le PMI pagano un prezzo dell'energia elettrica del 68% più elevato rispetto alla media europea. Nel dettaglio, si pagano circa 200 euro ogni 1.000 kWh consumati; in più, le piccole aziende pagano il 61% in più rispetto a quelle grandi.

Il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi ha dichiarato al riguardo che «Qualsiasi misura che abbassi le tasse o, come in questo caso, riduce i costi di produzione delle attività economiche va salutata con soddisfazione. Detto ciò, ricordo che il 95% delle imprese presenti in Italia ha meno di 10 addetti e ben oltre il 70% degli artigiani e dei commercianti lavora da solo».

Perciò, «appare evidente che buona parte di queste imprese e la stragrande maggioranza dei lavoratori autonomi operano con soglie di potenza impegnata ben inferiori ai 16,5 kW», conclude il segretario.

Infine, ricordiamo che per individuare le offerte luce più convenienti per la casa, è possibile confrontare gratuitamente le tariffe con l'aiuto di comparatori come quello di SosTariffe.it