Back to top

Da gennaio bolletta luce più leggera: come risparmiare ancora di più

Quest'anno comincia con un taglio alle bollette della luce (-3%) e del gas (-0,3%), secondo quanto è stato deciso dall'Autorità per l'energia nel suo ultimo aggiornamento trimestrale. Adesso la spesa media per una famiglia tipo sarà di 513 euro per l'energia elettrica, e di 1.143 euro per il gas.

L'AEEGSI, nel suo comunicato stampa, ha spiegato che la riduzione sul prezzo dell’energia elettrica del 3% per il primo trimestre 2015 è dovuta al calo dei costi per l'acquisto della materia prima e per il suo dispacciamento, compensato in parte dall'aumento delle tariffe a copertura dei costi fissi di rete e da un leggero adeguamento degli oneri di sistema.

Il calo della bolletta del gas, seppur ridotto (-0,3%), diventa significativo nel pieno dei consumi invernali.

In ogni caso, si può risparmiare ancora di più grazie alle tariffe energia elettrica (vedi qui) mercato libero dell'energia.

In effetti, le modifiche sul prezzo dell'energia e il gas riguardano, inizialmente, i consumatori serviti in maggior tutela, ovvero quelli che non hanno mai cambiato fornitore sin dalla liberalizzazione dei servizi. Ciononostante, anche le società che operano nel mercato libero riluceranno i loro prezzi, offrendo prezzi sempre competitivi ai consumatori.

E' per questo che il mercato libero dell'energia è sempre conveniente: quando l'Autorità riduce i prezzi nel servizio a maggior tutela le società fanno lo stesso per attirare clienti, mentre quando si decide di aumentare i prezzi (com'è successo nell'aggiornamento precedente, a ottobre 2014) i clienti del mercato libero continuano a pagare lo stesso per l'energia, almeno la maggior parte di essi, che sono coloro che hanno firmato contratti a prezzo bloccato.

Con l'aiuto dei comparatori gratuiti e indipendenti di portali come SosTariffe.it è possibile confrontare tutte le tariffe e individuare facilmente quelle più vantaggiose.