Comprare auto elettriche: ecco vantaggi e incentivi

1 Flares 1 Flares ×

Scegliere vetture elettriche a zero emissioni consente di ridurre l’impatto ambientale e risparmiare su polizza RC auto, bollo e parcheggi in centro città

Le auto elettriche sono sempre più diffuse tra gli automobilisti italiani che sembrano aver compreso come un veicolo green contribuisca alla riduzione delle spese per la polizza assicurativa, il bollo auto, i parcheggi urbani oltre che per l’accesso senza vincoli alle zone Ztl in città.

I veicoli elettrici disponibili sul mercato che assicurano elevate performance sono sempre più numerosi e non mancano neppure i portali online come BestCarBuy specializzati nella vendita e nel noleggio a lungo termine di tali mezzi di trasporto a impatto ambientale zero.

Gli ultimi dati forniti dall’ACEA – European Automobile Manufactures Association attestano un decisivo incremento nella vendita di veicoli elettrici. Oltre alla drastica riduzione delle emissioni di CO2 vediamo di seguito alcuni dei maggiori vantaggi connessi al ricorso ai veicoli meno inquinanti.

Inquinamento acustico ed ambientale – Utilizzare un veicolo elettrico è una delle migliori opportunità che abbiamo per ridurre l’impatto ambientale nel quotidiano. Per mezzo di un’auto o di una moto elettrica non solo si azzerano del tutto le emissioni inquinanti di CO2 ma è possibile ridurre anche l’inquinamento acustico tipico dei centri cittadini attraverso un motore decisamente più silenzioso.

Le spese per il carburante – Attualmente le vetture green hanno prezzi molto più elevati rispetto a quelle tradizionali. A fronte di un maggiore esborso iniziale, però, è possibile arrivare a risparmiare fino al 50% sui costi di rifornimento annui.

Costi di manutenzione – La manutenzione di un’auto elettrica è decisamente meno impegnativa rispetto a quella di un analogo modello dal motore tradizionale. Tali veicoli, infatti, non richiedono la sostituzione dell’olio e non necessitano di filtri dell’aria e lubrificante per il combustibile. Il motore elettrico, inoltre, non ha parti in movimento soggette a usura, quindi la sua durata è pressoché illimitata. Anche le pastiglie dei freni hanno mediamente una durata ben più elevata grazie al recupero dell’energia cinetica durante le frenate.

Politiche incentivanti ed infrastrutture – Il Ministero dello Sviluppo Economico punta sulla diffusione dei veicoli ibridi ed elettrici in Italia per mezzo di finanziamenti e misure a sostegno degli automobilisti più virtuosi. Attualmente le politiche incentivanti prevedono l’incremento del numero di colonnine per la ricarica dei mezzi di trasporto verdi. Il Governo, poi, esonera chi sceglie un’auto elettrica dal pagamento del bollo auto per i primi cinque anni, con una riduzione del 75% a partire dal sesto anno di immatricolazione.

Autonomia di percorrenza – Sono sempre di più le case automobilistiche che prevedono nel proprio parco auto almeno un modello ibrido o elettrico. Soluzioni innovative relative alle batterie e diffusione delle colonnine per la ricarica rapida stanno azzerando il problema dell’ansia da autonomia senza rinunciare ad elevate performance.

Potrebbero interessarti anche...

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 1 1 Flares ×
This website uses cookies to enhance your visit. More about cookies.