Back to top

Come trasformare due bottiglie di plastica in un portamonete

E' stupefacente come gran parte degli oggetti della vita quotidiana possa essere riconvertito per usi più pratici. La cosa assume un'importanza notevole quando la "materia grezza" è rappresentata da oggetti altrimenti destinati a diventare rifiuti, spesso difficilmente smaltibili e per questo inquinanti. Riciclarli è quindi un'opportunità "per far del bene all'ambiente". Non solo, il più delle volte è divertente e rilassante.

Lo sapevate che da due bottiglie di plastica è possibile ricavare un simpatico e pratico portamonete? Ecco il materiale che vi serve: le due già citate bottiglie di plastica (di qualsiasi tipo, a patto che siano di uguale forma e dimensione), una cerniera lampo, della colla liquida, un paio di forbici.

Per prima cosa, tagliate il fondo di entrambe le bottiglie, in modo da fare due specie di "cappellini". Poi prendete la cerniera, apritela e cospargete di colla il lato posteriore di una delle due "gambe". Attaccate la gamba piena di colla al bordo di uno dei due fondi di bottiglia, per la precisione lungo tutto il bordo (quasi come fosse una bandana sulla testa di una persona).

Adesso, ripetete l'operazione con l'altra gamba della cerniera. Cospargete di colla il lato posteriore e attaccatela di sopra al secondo fondo di bottiglia. Lasciate ad ad asciugare e...voila! Ecco il vostro pratico portamonete in plastica, servibile come salvadanaio. Per riempirlo di spiccioli è sufficiente aprire la lampo e inserire i vostri piccoli risparmi.

Un consiglio è quello di abbellirlo "trasformandolo" in una faccia, visto che il portamonete avrà certamente la forma di una testa (dipende dall'altezza in cui avete tagliato il fondo della battaglia). La cerniera farà le veci della bocca; sta a voi creare occhi, orecchie e altri particolari, utilizzando tutta la vostra creatività.