Back to top

Come riciclare i pezzi di sapone e farne sapone liquido

L'arte del riciclo insegna che quando una cosa finisce non finisce mai per davvero. Molti degli oggetti della vita quotidiana, infatti, possono essere riutilizzati, trasformati o riconvertiti in qualcosa di altrettanto utile. Uno dei gli oggetti che è possibile "risuscitare" è il sapone. I pezzetti che rimangono e che non sembrano più utilizzabili possono essere riportati a nuova vita.

Dal sapone quasi finito è possibile ricavare una nuova saponetta oppure del sapone liquido. Per fabbricare una nuova saponetta è necessario mettere assieme molti pezzetti di sapone quasi interamente consumato, bagnarli in acqua e formare un impasto. Per concludere, modellate l'impasto come meglio vi aggrada e infine tagliatelo in forme pratiche da usare.

Per ottenere il sapone liquido il procedimento è un po' più complesso. Per prima cosa dovete trasformare i pezzetti di sapone in polvere. Riponeteli nel formo a microonde e scaldateli fino a quando non si trasformano in una sostanza schiumosa e densa. Dopodiché lasciate raffreddare il composto. Dopo una mezz'oretta diventerà solido ma incredibilmente friabile. A questo punto trasformate tutto in polvere.

Una volta ricavato la polvere di sapone, bollitela. Mescolate fino a quando la polvere non si è sciolta nell'acqua. Lasciate raffreddare e imbottigliate. Questo speciale sapone liquido è ottimo per lavare i piatti ma anche per le mani e il viso.