Back to top

Cibo 3D per gli astronauti della Nasa

Sarà un'azienda statunitense, la Systems and Materials Research Corporation, del Texas ad elaborare un primo prototipo di stampante 3D per il cibo degli astronauti. La Nasa ha infatti stanziato un assegno per iniziare le ricerche di una stampante in grado di realizzare cibo 3D da ingerire durante le missioni. La ricerca top secret sembra aprire la strada ad un missione umana su Marte.

stampante_cibo1Il cibo in polvere diventa tridimensionale. 125 milioni di dollari di finanziamento per la realizzazione concreta di una stampante di cibo, un progetto che fino a qualche anno fa trovava applicazione solo nei film di fantascienza. Si parte dai carboidrati, poi le vitamine e le proteine, tutto in polvere, pronto per essere realizzato in base alle esigenze. Il coordinatore del progetto, l'ingegnere meccanico Anan Contractor, ha già iniziato la sperimentazione, il primo cibo stampato, documentato attraverso un video a disposizione dei ricercatori è stata una barretta di cioccolato.

Il processo di sintetizzare il cibo rappresenta uno dei processi fondamentali per iniziare a programmare una missione umana su Marte e viaggi spaziali di lunga durata.