Back to top

Rifiuti e Riciclo

Riciclo creativo: decorazioni natalizie dai sacchetti delle cipolle

Riciclo creativo: Arriva il Natale e come ogni anno ci ritroviamo a fare i conti con i prezzi esagerati delle decorazioni natalizie; ma l'albero in ogni casa non può mancare, soprattutto se ci sono dei bambini, e nemmeno le decorazioni alle finestre o alle porte che creano quella deliziosa e calda atmosfera del Natale.

[adrotate banner="16"]

RAAEparking: cassonetti intelligenti nei centri commerciali

Sono attualmente in fase di sperimentazione le installazioni di parchi per la raccolta di rifiuti da apparecchi elettronici ed elettrici, noti come RAAE. Una nuova installazione è stata attivata a Bologna, nel grande parco commerciale Meraville. In maniera automatica si possono depositare piccoli elettrodomestici, monitor e televisori. Il progetto di tracciabilità del rifiuto è stato realizzato da Ecolight e finanziato da una Fondazione spagnola.

Conai: il riciclo è compromesso dalla crisi

La crisi ferma il riciclo. E' quanto emerge da un dettagliato studio della Conai, Consorzio nazionale degli imballaggi. Il riciclo segue il ciclo economico. Dopo anni di trend positivi, ecco il crollo del 2009 (parallelo alla prima ondata di recessione), la ripresa del 2010-2011, e il nuovo crollo che continua ancora oggi.

Riciclo alluminio, la supremazia dell'Italia

Riciclo alluminio

Per il 2012 l'Italia conferma un ruolo di primo piano nel riciclo dell'alluminio. Siamo ancora i primi riciclatori di alluminio nel mondo. A dirlo è una ricerca del Cial (Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi in alluminio). La ricerca è stata presentata nel corso dell'assemblea annuale del consorzio tenutasi il 30 aprile a Milano.

Rifiuti: a Reggio Calabria l'emergenza è di casa

Reggio Calabria rifiuti

A Reggio Calabria l'emergenza rifiuti è cosa di tutti i giorni. I rifiuti giaccono nelle strade da mesi. Solo poche vie si salvano da quello che è a tutti gli effetti uno scempio e un attentato a una città a forte vocazione turistica. I cittadini di Reggio cercano di resistere, mentre l'amministrazione si divide tra lassismo e soluzioni scellerate.

Rifiuti Campania: la Corte Europea respinge il ricorso

Rifiuti  CampaniaLa Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha respinto il ricorso della Regione Campania. Lo scopo del ricorso era lo sblocco dei finanziamenti Fesr (47 milioni di euro) utili alle operazioni di smaltimento dei rifiuti.Il blocco era stato deciso dall'Unione Europea in virtù dell'apertura di una procedura di infrazione nel lontano 2008 per irregolarità riscontrare nei meccanismo di smaltimento dei rifiuti.

Rifiuti Palermo: è emergenza, rischio rivolte

Rifiuti Palermo

Palermo versa in una vera e propria emergenza rifiuti. Irreversibile? Solo il tempo lo dirà. Nel frattempo, le strade del capoluogo siciliano sono invase dall'immondizia. I cittadini ovviamente non ci stanno e stanno inscenando in questi giorni manifestazioni di protesta. Una di queste è sfociata in guerriglia urbana, a tal punto che si è reso necessario l'intervento della polizia.

Rifiuti Roma: un'ordinanza di Alemanno scongiura l'emergenza

Roma rifiuti Alemanno

L'emergenza rifiuti a Roma è scongiurata grazie a un'ordinanza del sindaco Gianni Alemanno. L'ordinanza prevede il conferimento dei rifiuti "in eccesso" nel sito di Malagrotta 2. La situazione, almeno all'apparenza, trova dunque un esito positivo dopo che nei giorni scorsi si erano prospettati scenari preoccupanti, come una Roma sommersa dai rifiuti in pieno stile Napoli del 2008.

Rifiuti, Roma: dall'11 aprile stop a Malagrotta

discarica

Roma rischia di fare la fine della Napoli del 2008. Entro pochi giorni la capitale d'Italia potrebbe trasformarsi nella capitale italiana dei rifiuti. Un'emergenza, questa, che potrebbe sopraggiungere immediatamente dopo l'11 aprile. A partire da quella data, infatti, non si potranno più conferire rifiuti non trattati nella discarica di Malagrotta. Un problema, per vari motivi.

Riciclo vetro: l'Italia è quarta

Differenziata vetro

 

Il riciclo del vetro vola nell'Unione Europea. I risultati che i paesi membri si erano imposti sono stati raggiungi, anzi addirittura superati. In questa situazione felice si inserisce a pieno titolo anche l'Italia, protagonista nelle vesti di eccellenza d'Europa di questa "corsa al vetro".

Raccolta differenziata, interessante iniziativa agli scavi di Pompei

scavi di pompeiIl Conai, Consorzio nazionale imballaggi, con il patrocinio dei Ministeri dell'Ambiente e per i Beni e le Attività Culturali, della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, della Regione Campania, del Parco del Vesuvio e di Legambiente Campania ha dato il via da un'interessante iniziativa che punta a potenziare la raccolta differenziata all'interno del sito archeologico d

Riciclo: Germania e Austria in testa

RicicloL'Agenzia Europea dell'Ambiente ha redatto recentemente un rapporto che fotografa la situazione del riciclo materiali in Europa. In testa alla classifica stilata dall'AEA si posizionano Germania e Austria. L'Italia, come era lecito aspettarsi, si posizione in fondo, con risultati non soddisfacenti e ancora lontani dagli obiettivi dettati dall'Unione Europea.

Napoli la città con la tassa su i rifiuti più alta

Rifiuti Tares

Napoli è la città dove si pagano le tasse per i rifiuti più alte. Un paradosso, per una città che arranca sia dal punto di vista della raccolta differenziata che dal punto di vista del semplice smaltimento dei rifiuti. Eppure, l'Assessore all'Ambiente Sodano ha dichiarato che non è colpa della giunta De Magistris, e ha pure spiegato perché.

Differenziata: il tessile ha finalmente le sue linee guide

Differenziata tessileIl tessile è uno dei settori che la differenziata, almeno in Italia, a malapena sfiora. La situazione in tutta Europa è precaria e arretrata rispetto agli altri materiali. Il Bel Paese, però, si distingue per i risultati negativi. La media di rifiuti tessili raccolti e differenziati per i paesi dell'Unione Europea è di 4 kg per capita all'anno. In Germania si arriva persino a 7 kg.

Differenziata Sicilia: scarsa ma in miglioramento, il caso di Trapani

Differenziata TrapaniLa Sicilia ha intrapreso il suo cammino verso la differenziata. Sarà arduo, anche perché l'isola deve scontare un ritardo consistente nei confronti delle regioni più virtuose, e le percentuali sono ancora piuttosto basse e grandemente al di sotto della media nazionale, ma è innegabile: ci sono segnali positivi. Alcuni di questi sono lanciati da Trapani.

Pages

Subscribe to Rifiuti e Riciclo