Back to top

Inquinamento e Clima

Raggiunto accordo sul clima del vertice UE

E’ stato raggiunto l’accordo dei 28 paesi del vertice UE sull’ ambiente. L’annuncio è stato dato anche su twitter, dal presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy.

L’accordo prevede una riduzione del 40% delle emissioni di CO2 entro il 2030 nell’insieme dell’UE e l’innalzamento dell’incremento di energie rinnovabili del 27%.

Ecosistema urbano Legambiente lancia allarme per smog in 11 città italiane

Ecosistema urbano Legambiente lancia l'allarme sulle condizioni ambientali delle 11 principali città italiane. Inquinamento da smog e trasporto privato che cresce, mancata depurazione delle acque, in molte città italiane i livelli di sicurezza sono sotto la sufficienza, il quadro della situazione è stato pubblicato in un rapporto congiunto tra Legambiente, Sole 24 Ore e Ambiente Italia.

Il futuro che ci attende, le previsioni dell'IPCC

 

L'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), commissione istituita dal 1988 dagli organismi dell’ONU che si occupano di meteorologia e ambiente, ha, nel tempo, stilato quattro rapporti di valutazione inerenti al cambiamento climatico, sottoponendoli all’attenzione delle istituzioni politiche per stimolare l’avviamento di contromisure utili ad evitare gli scenari futuri presentati, appunto, nei rapporti.

Create nano spugne contro l'inquinamento delle acque

Una nuova invenzione, frutto della ricerca italiana, per contrastare l'inquinamento delle acque. Dall'Università di Tor Vergata arrivano le delle nano spugne intelligenti ultraleggere in grado di galleggiare sull'acqua ed eliminare le sostanze impure. Si tratta di un prodotto brevettato che sarà sperimentato per eliminare sostanze inquinanti come solventi, olio e idrocarburi presenti nell'acqua.

Acqua a rischio: tra 2 generazioni non basterà per tutti

L'allarme viene lanciato dai ricercatori di tutto il mondo riuniti in un convegno a Bonn, in Germania. Il tempo di altre 2 generazioni e la maggioranza della popolazione mondiale non avrà acqua a disposizione. Il rapporto conclusivo del Global Water Project System Conference indica le linee guida per salvare la vita del pianeta quando sarà abitato da 9 miliardi di persone.

Clima: è l'uomo il responsabile dei cambiamenti

Un gruppo di lavoro di 29.000 scienziati ha studiato oltre 20 anni di ricerche e relazioni scientifiche sui cambiamenti climatici. La conclusione dello studio, coordinato dall'Università del Queensland in Australia, ha messo tutti d'accordo: è l'uomo il colpevole di tutti i cambiamenti climatici in corso, primo fra tutti il surriscaldamento globale del pianeta.

Nel 2100 Londra sarà sommersa dallo scioglimento dei ghiacciai

Una previsione apocalittica arriva dagli scienziati che hanno redatto il rapporto From Ice to High Seas. Secondo o studio del British Antarctic Survey entro il 2100 tutta la parte est dell'Inghilterra potrebbe essere sommersa dall'acqua a causa dello scioglimento dei ghiacciai. Nello scenario previsto tutta l'area di Londra diventerebbe una grande palude.

Google ci mostra come è cambiata la terra negli ultimi anni

L'impatto dell'uomo sulla natura? Con Google Earth si può verificare con una serie di immagini come sono cambiati alcuni luoghi della terra negli ultimi 30 anni. Big G ha raccolto in una serie di video, le foto dal 1984 al 2012, che testimoniano i cambiamenti più radicali. Il progetto vuole mostrare al mondo com'è stato ridisegnato il pianeta.

Inquinamento: tra le 30 città più inquinate d'Europa 16 sono italiane

inquinamento-italiaIn Italia vi sono numerose realtà locali che contrastano con ogni mezzo l'inquinamento dell'atmosfera a tutto vantaggio della salute dei cittadini, ma nonostante ciò un rapporto dell'OCSE, l’Organizzazione internazionale per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, boccia senza mezzi termini il nostro paese colpevole di avere la più alta concentrazione di città inquinate d

Fracking, una canzone per scongiurare l’utilizzo di questa tecnica

FrackingL'utilizzo della tecnica del fracking, metodo di estrazione di gas naturale che consiste nell'iniettare acqua, sabbia e svariate sostanza chimiche nella profondità del sotto suolo per facilitare l'uscita del combustibile, sta facendo molto discutere a causa dei pericoli per l'ambiente che possono scaturire dal suo utilizzo come, ad esempio, l'inquinamento delle falde acquifere presenti nell'area int

Raccolta differenziata, interessante iniziativa agli scavi di Pompei

scavi di pompeiIl Conai, Consorzio nazionale imballaggi, con il patrocinio dei Ministeri dell'Ambiente e per i Beni e le Attività Culturali, della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, della Regione Campania, del Parco del Vesuvio e di Legambiente Campania ha dato il via da un'interessante iniziativa che punta a potenziare la raccolta differenziata all'interno del sito archeologico d

Sviluppo e clima: è quasi scontro tra commissari europei

sviluppo-climaSviluppo, clima. Sono due temi fondamentali dell'Europa di oggi, divisa tra lotta alla crisi economica e nascita di una nuova consapevolezza "Green". Due concetti che dovrebbero andare di pari passo: lo sviluppo deve essere sostenibile e quindi deve mischiarsi con le istanze ambientaliste. Eppure, proprio sull'opportunità di tale connubio si sta discutendo, per giunta animatamente, a Bruxelles.

Obama punta sulle rinnovabili per il suo secondo mandato

Il secondo mandato di Barack Obama come Presidente degli Stati Uniti è appena iniziato con una quanto mai pomposa cerimonia di insediamento nel corso della quale il Presidente americano ha sottolineato, ancora una volta, l'importanza che l'attenzione ai cambiamenti climatici e lo sviluppo delle energie rinnovabili avranno nel corso dei

Inquinamento: ennesima conferenza ONU sul clima, ennesima delusione?

Quella che doveva essere una riunione importante che avrebbe dovuto apportare significativi cambiamenti nelle politiche mondiali, per combattere gli ormai improvvisi ed inarrestabili fenomeni climatici, ha lasciato a  molti l’amaro in bocca: le decisioni prese sono state poche, e soprattutto i grandi big, non hanno dato e non daranno il loro contributo.

Gli italiani amano fare shopping in bici

Siete davvero convinti che agli italiani non piaccia andare in bici? In realtà il 35% dei ciclisti italiani, utilizza la bici per andare a fare shopping. Il dato è emerso dopo uno studio condotto su mille persone residenti in Italia ed è in grado di fornire anche un’istantanea del nostro paese riguardo l’utilizzo della bici tra le varie regioni della nostra nazione.

Waste Italia e il progetto Waste Way Project

Waste Italia

Waste Way Project è la partneship tra le più importanti aziende italiane operanti nel settore della gestione dei rifiuti industriali, che si sono unite per condividere standard e
qualità dei servizi.

L’obiettivo comune è quello di migliorare i servizi resi ai propri clienti attraverso il rigoroso rispetto delle vigenti normative e con la definizione di standard omogenei di servizi.

Effetto serra, la soluzione è ridurre la fuliggine

Per ridurre l'effetto serra la strategia migliore è abbattere le emissioni di fuliggineRidurre di tre gradi Fahrenheit la temperatura nel Circolo polare Artico, tornando circa 100 anni indietro per il livello di calore nella regione artica: è il risultato "immediato" che si potrebbe ottenere con il controllo della fuliggine emessa dai motori diesel. A dirlo è Mark Z.

Pages

Subscribe to Inquinamento e Clima