Back to top

Case di bottiglie: resistenti e a costo zero

case-bottiglie-a
Case: anche se inizialmente pare una cosa folle e inefficace costruire case con bottiglie di plastica è una tecnica originale e utile che permette di realizzare abitazioni antisismiche, ecologiche, resistenti al fuoco oltre che esteticamente gradevoli; e utilizzando uno dei materiali forse più facilmente reperibili a totale costo zero, questa rivoluzionaria idea riduce anche l’impatto ambientale in modo massiccio, relativo allo smaltimento della plastica. [adrotate banner="16"] Ogni anno 2,4 milioni di tonnellate di bottiglie di plastica accrescono il volume di spazzatura sul nostro Pianeta, (una tonnellata corrisponde a circa 30.000 bottiglie), le cifre evidenziano che il problema dello smaltimento è piuttosto grave, quindi trovare soluzioni alternative per il riutilizzo della plastica delle bottiglie fa solo un gran bene all'ambiente, perciò ben vengano tutte le iniziative e i progetti di riutilizzo. [adrotate banner="16"] La tecnica di edificazione attraverso l'utilizzo di bottiglie di plastica è di certo la nuova frontiera nel riutilizzo di materiale non degradabile, il progetto unisce due importanti traguardi: un aiuto concreto alla salvaguardia ambinetale e la possibilità di costruire case low-cost, che con la crisi degli alloggi in crescita è una via di risoluzione non indifferente. Ecco un elenco dei vantaggi della costruzione di case con bottiglie: sono realizzate con una tecnica ecologica,  sono strutture notevolmente antisismiche, sono un'architettura bioclimatica,  i “mattoni di bottiglie” possono essere riusati per altre opere, nel caso in cui una di queste abitazioni dovesse essere smantellata, si realizzano velocemente. La tecnica delle case di bottiglia è molto semplice, una bottiglia di plastica riempita di sabbia, flessibile e riutilizzabile; per una casa di sessanta metri quadrati servono circa 15.000 bottiglie; circa ottanta bottiglie per metro quadrato e sabbia.