Back to top

Cartoni Animati Green: educhiamo al riciclo i nostri bimbi

dacosaRInascecosa- mondoeco
Green: Avete mai pensato che con 800 lattine delle bibite si può realizzare una bicicletta in alluminio? E che con la plastica delle stoviglie usa e getta si può fabbricare uno scivolo per la gioia dei bambini in un parco cittadino? Gli oggetti di uso quotidiano in plastica o in alluminio impiegano anni e anni a disfarsi: una lattina circa 20 e un cucchiaino di plastica circa 900, un vero disastro per l'ambiente, invece se vengono riciclati possono rivivere, trasformati in qualcos’altro, tornare utili e lasciare il nostro pianeta più libero e pulito.

[adrotate banner="16"]

Queste informazioni sono fondamentali e i nostri bambini, i giovani devono conoscere la realtà di queste problematiche ambientali perchè loro saranno i cittadini del futuro, e un futuro coperto di rifiuti "immortali" non piace a nessuno.

In merito a questo discorso, cioè il percorso dei rifiuti e l’importanza del loro corretto smaltimento è il tema dell’incontro con gli studenti delle scuole primarie della Capitale organizzato da Green Cross Italia il 19 dicembre a Explora, il Museo dei Bambini di Roma.

Attraverso varie serie animate viene illustrato ai bambini che tutti gli oggetti che usiamo possono avere una seconda vita, un nuovo utilizzo. Questo è possibile se impariamo a valorizzare, invece di buttare le cose con leggerezza, e applicando con costanza la regola delle 4 R:  Riduzione, Riutilizzo, Recupero, Riciclo. Questi fondamentali concetti possono salvare il nostro pianeta da una morte lenta, inesorabile, e desolante.

"Per prenotare la partecipazione gratuita all’evento, le scuole possono contattare il Museo dei Bambini di Roma Explora al numero 06.20398878 oppure scrivere all’indirizzo mail scuole@mdbr.it. L’incontro al Museo è una delle iniziative di divulgazione e formazione organizzate da Green Cross Italia nell’ambito del concorso nazionale “Immagini per la Terra”, il progetto di educazione ambientale rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado, che quest’anno ha come titolo “Da cosa (ri)nasce cosa” e affronta proprio il tema dei rifiuti."