Back to top

Calcolo ovulazione: Come identificare il momento giusto con il test

Calcolo ovulazione

Avete intenzione di utilizzare dei test per effettuare il calcolo dell’ovulazione? Allora sappiate che si tratta di una procedura molto semplice, basta inserire lo stick incluso nel kit nelle urine, e vedere il risultato che compare. Tuttavia, per trarre il massimo vantaggio dall’utilizzo di questi strumenti, occorre sapere quando effettuare la rilevazione. E poiché l’LH viene prodotto dal corpo al mattino, a metà pomeriggio è considerato il momento ideale per effettuare il test.

Una volta che il picco di LH è stato rilevato, la fecondazione è probabile che si terrà a partire da uno fino a tre giorni successivi al picco di LH, con un massimo di fertilità 36 ore dopo il picco. Dal momento che questa "finestra" di ovulazione si apre solo una volta al mese (e l'uovo non fecondato ha una durata breve, di 24 ore) fare il calcolo dell’ovulazione al fine di prevedere con precisione quando avverrà è molto utile quando si cerca di rimanere incinta.

Per effettuare il calcolo ovulazione, è possibile ricorrere a due formati: strisce reattive e test di ovulazione. Per utilizzare la striscia reattiva, occorre riempire un contenitore con le urine e tenere la striscia nel contenitore per alcuni secondi. Invece, con i test a bacchetta si tiene la provetta proprio sotto al flusso di urina. Entrambi i formati di test sono ugualmente affidabili. Per maggiore correttezza, però, occorre leggere sempre le istruzioni del kit dei test di ovulazione con attenzione.

La maggior parte dei test per fare il calcolo dell’ovulazione, necessitano di un "tempo di reazione" di cinque minuti. Dopo i cinque minuti è possibile interpretare il test. Tutti i test hanno una banda di "controllo" o linea di colore che indica se il test funziona o meno. Inoltre, la banda di controllo fornisce un colore / intensità di base grazie a cui interpretare il test.

Un risultato positivo (indicante un aumento di LH) è indicato da una fascia di prova che è di intensità uguale o superiore (uguale o più scura) alla banda di controllo. Un risultato negativo per il picco di LH è indicato con una banda del test di minore intensità (più leggera) rispetto alla banda di controllo o non può essere vista. Un risultato negativo indica che il livello di LH del campione di urina è vicino al suo livello normale e che l'ovulazione non è in corso.

In questo caso dovete solo avere pazienza e continuare a effettuare il calcolo dell’ovulazione in cerca del momento migliore.