Back to top

Bollette gas: con il mercato libero risparmi il 10% della spesa

 

risparmio-tariffe-gas

In Italia la spesa del gas può superare i 1.800 euro/anno. Ma con il mercato libero si può risparmiare oltre il 10% soprattutto nelle famiglie con elevati consumi e nelle regioni del Nord.

A dimostrarlo un nuovo studio condotto dal portale SosTariffe.it che ha stimato i costi del gas per ogni regione e il risparmio che si ottiene attivando la migliore tariffa gas del mercato libero. Sono stati analizzati tre profili di consumo (single, coppia e famiglia), e confrontati i prezzi 2014 con quelli dell'anno scorso.

Secondo i risultati dell'indagine, passare al mercato libero conviene a tutti i profili e in tutte le regioni, ma ci sono differenze a livello di ammontare di risparmio e tra Nord e Sud. La seguente tabella evidenzia il costo medio 2013 e 2014 per i clienti nel mercato tutelato (AEEGSI), e quello previsto dalla migliore offerta gas del mercato libero. E' stato calcolato, inoltre, il relativo risparmio che si ottiene passando al mercato libero per ogni profilo studiato.

11 novembre tabella Mondoeco

Dalla tabella si evince che i costi del gas sono scesi quest'anno rispetto al 2013 per gli utenti del mercato tutelato (fino al -2,9%), rimanendo piuttosto stabili nel mercato libero. La convenienza quindi è diminuita un po' rispetto all'anno scorso, sebbene il risparmio sia ancora evidente: passando al mercato libero il profilo single risparmia l'8,1%, le coppie il 9,5% e le famiglie con 2-3 figli il 9,8%.

Lo studio dimostra, inoltre, che ci sono differenze regionali importanti in materia di costi del gas. Nelle aree più fredde dove i consumi sono più alti causa riscaldamento, i costi del mercato libero sono più bassi e quindi più convenienti; questo è il caso del Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia, dove il risparmio ottenibile supera in certi casi il 10%, che significano circa 180 euro in meno all'anno.

Molto conveniente il mercato libero anche in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Umbria; al Sud la maggior convenienza si trova in Basilicata. Come nel 2013, è anche quest'anno la Calabria la regione con dove si paga di più per il gas e si risparmia di meno con il mercato libero. In particolare, una famiglia calabrese spende circa 2.000 euro annui per il gas, quindi circa 200 euro in più rispetto alle regioni del Nord.

Infine, per capire qual è l'effettivo risparmio che si ottiene passando al mercato libero nel vostro Comune in particolare e con i vostri consumi annui, vi consigliamo di effettuare un semplice confronto sul comparatore gratuito ed indipendente di SosTariffe.it per le tariffe gas reperibile qui.