Back to top

Bioarchitettura: Krystall, l'eco-hotel galleggiante e sostenibile

foto-krystall
Dalla splendida area naturale della Terra, tra i fiordi norvegesi, ecco che arriva la notizia della costruzione di uno splendido progetto di bioarchitettura tra le acque: Krystall, un eco-hotel galleggiante ed autosufficiente, tra i fiordi norvegesi, dal quale ammirare niente poco di meno che l'aurora boreale!
L'hotel Krystall, progettato da un team di architetti olandese, sorgerà infatti in una delle aree naturali più belle della Terra, tra i fiordi norvegesi, al largo di Tromsø ed avrà la peculiarità non solo di essere una struttura a 5 stelle galleggiante, ma di avere la forma dei cristalli di ghiaccio – da cui peraltro ha preso il nome -.
Realizzato in collaborazione con l'architetto Koen Olthuis, questo particolarissimo hotel sostenibile, le cui stanze avranno la forma dei cristalli di ghiaccio, onde fondersi naturalmente con l'ambiente invernale che circonda l'hotel, sarà realizzato dalla squadra entro la fine del 2016.
Questi comunque gli unici dettagli ad oggi rivelati circa il progetto del Krystall, che avrà comunque l'ambito obbiettivo di essere completamente autosostenibile dal punto di vista energetico, ma pur sempre all'insegna del lusso, con una struttura di ben 120 metri di diametro, che ospiterà 86 camere, sale conferenze, aree termali e centri benessere, collegati da corridoi, che saranno a tratti trasparenti e a tratti rivestiti di futuristiche forme dai toni blu.
Un progetto quello del Krystall hotel e degli edifici intelligenti, legata alle radici olandesi dell'archietto Koen Olthuis, che a livello altimetrico vede solo un quarto dell'Olanda sopra il livello del mare, mentre il resto, al di sotto dello stesso, motivo per cui, nasce la necessità - a suo avviso - di avere un rapporto diverso con tale enorme ricchezza, come dalle sue parole:
Dobbiamo imparare a convivere con l'acqua, piuttosto che combatterla. Dovremmo lasciare che l'acqua torni, e poi costruire su di essa”.
Un'ideologia secondo la quale l'archietto Koen Olthui ha realizzato numerosi progetti che prevedono costruzioni galleggianti e sostenibili, tra le quali indubbiamente una tra le più spettacolari è The Ocean Flower, ossia l'hotel galleggiante realizzato alle Maldive, che deve il suo nome ad un fiore tipico del luogo.
Ed ora non resta quindi che attendere le prossime novità riguardo al nuovo progetto di bioarchitettura del Krystall; aggiornamenti che non mancheranno, non credete anche voi?

(Fonte: Greenme)