Back to top

Auto elettriche: Tesla Model S, spartiacque tra il passato e il futuro

tesla-mode-s-auto-elettriche

Il mercato delle auto elettriche stenta a decollare un po' dapertutto, ma non in Norvegia, dove un'attenta politica nazionale ha trasformato le auto elettriche, che altrove rappresentano solo il volto più futuristico del mondo dei motori, in un'alternativa di tutti i giorni, in grado di insediare il primato delle auto a benzina.

In Norvegia, chi acquista un auto elettrica gode di alcuni benefit: può parcheggiare gratis, può viaggiare con i mezzi pubblici senza pagare il biglietto, può usufruire di molte detrazione che interessano i costi di gestione. Non stupisce, dunque, che il mercato delle auto elettriche abbia già conquistato una quota di mercato pari all'8,1%, quando nel 2012 la percentuale registrata è stata del 5.

In questo panorama già confortante di per sé si staglia il successo della Tesla Model S, automobile prodotta dalla Tesla, che battendo ogni genere di record. In Norvegia, ad esempio, il 6% degli ordini di elettriche sono ordine della Tesla Model S. Tra i suoi pregi, un design elegante e le prestazioni praticamente identiche a quelle delle controparti in benzina.

Il successo della Tesla Model S non sta passando inosservato. Sicché molte case automobilistiche che fanno della ricerca e della innovazione il proprio cavallo di battaglia, l'hanno ormai assunta a punto di riferimento. E' così per la General Motors, che sta cercando di carpire i segreti del gioiello della Tesla. Steve Girsky, vice-presidente dell’azienda, ha rivelato che i suoi ricercatori sono attualmente impegnati in uno studio del veicolo. L'obiettivo non è quello di raggiungere gli standard della S, ma addirittura di superarli. Si sta lavorando, in particolare, su una caratteristica in grado di sancire il definitivo sorpasso della auto a benzina: l'autonomia. La Tesla Model S che può raggiungere i 500 km. La General Motors punta a creare un'auto elettrica con un'autonomia addirittura superiore.