Back to top

Auto Elettriche : Sono Davvero Ecologiche ? E Quanto Conviene Comprarle?

Category:
La mobilità sostenibile sembra essere oramai divenuta una vera e solida realtà, numerosi sono i comuni Italiani che palesano una sensibilità sempre più spiccata in tal senso, mentre diventano sempre più numerosi i cittadini che per muoversi all'interno delle proprie città scelgono di spostarsi mediante l’utilizzo di auto elettriche. Eppure nonostante tutto pare che il settore stenti ugualmente a decollare.

auto elettriche

Le principali domande legate alla Mobilità Sostenibile attengono soprattutto al campo economico, ci si domanda sempre più spesso infatti,  quanto siano davvero ecologici questi mezzi e soprattutto quanto convenga economicamente scegliere questi veicoli al giorno d’oggi.

Numerosi sono  i dubbi che cominciano ad aleggiare nella popolazione rispetto alle difficoltà che si potrebbero trovare nel procedere alla ricarica delle batterie,  oppure rispetto al costo a volte troppo elevato di questi mezzi (automaticamente -in alcuni casi-  non propriamente appannaggio di tutti i cittadini) .

Facciamo però un passo indietro, e prima di analizzare quanto conviene comprare una macchina ecologica, è bene prima di tutto a constatare lo stato di salute della nostra atmosfera. Sappiamo tutti oramai delle conseguenze a cui presto ci porterà l’effetto serra, e secondo alcune ricerche è stato dimostrato  che ben  il 25% delle emissioni totali in Italia, sia dovuto proprio agli scarichi delle nostre automobili e dei nostri mezzi di trasporto cittadini.

Per alcuni di noi già solo un dato tanto allarmante basterebbe a palesare la convenienza, in termini qualitativi di vita, dei famosi motori green. Ma a qualcuno giustamente potrebbe non bastare.

In ogni caso cerchiamo di indagare sui reali ed effettivi vantaggi che questi prodotti comportano, e iniziamo con il dire che il problema del surriscaldamento della terra di certo non potrà essere risolto con l’utilizzo dei veicoli ecologici, ma questa potrebbe essere però una prima strada.

Ma nel dettaglio, le auto elettriche sono davvero convenienti ed ecologiche? Non sembra esserci, effettivamente una risposta univoca a questa domanda, in quanto le auto elettriche certamente non immettono nell’aria gas nocivi dovuti alla combustione di carburanti, ma si alimentano attraverso l’ energia elettrica immagazzinata in batterie. Ovviamente però questa energia deve immagazzinata, tramite il trasferimento da qualche altra fonte. Qui l’annoso problema.

Per considerare se i veicoli elettrici siano davvero ed emissioni zero, infatti, bisogna considerare la provenienza e la produzione di energia, se questa quindi è stata prodotta da carburanti e fossili o se da fonti rinnovabili e pulite.

C’è da dire, per onestà intellettuale, che questi mezzi rispetto alle tradizionali automobili, assicurano di base un più basso livello di inquinamento, anche se prima di “fare un pieno” sarebbe però consigliabile verificare la fonte da dove proviene l’energia.

Per quanto riguarda il punto di vista economico, invece, c’è da dire che questa tipologia di veicolo allo stato attuale ha ancora dei costi piuttosto alti, in quanto le spese relative alla progettazione e alla realizzazione dei prototipi,  sono ancora piuttosto alte, ma c’è da dire al contempo, che nell’arco di pochi anni il settore ha subito un costante decremento dei prezzi, lasciando presagire quindi che solo tra qualche anno i costi diventeranno sempre meno elevati.

Per quanto riguarda poi il costo dell‘energia, data la situazione di mercato attuale, è possibile che il risparmio rispetto al carburante ci sia, ma solo se quest‘ultima provenga da fonti rinnovabili ( sono numerose infatti le colonnine che si ricaricano grazie all‘istallazione sui tetti di veri e propri impianti fotovoltaici), in ogni caso per ottenere grandi risparmi resta auspicabile ricaricare i propri veicoli di notte.

Insomma, i vantaggi potrebbero rivelarsi davvero importanti, ma c’è da dire che acquistare una macchina elettrica o puntare sulla mobilità sostenibile, non è frutto unicamente di una scelta economica, ma bensì è la palese dimostrazione di un atteggiamento di vita che mira alla sostenibilità e alla cura per l’intero ecosistema.