Back to top

Auto elettrica, lo strano risultato della Sardegna

colonnine-ricarica-auto-elettriche

Il mercato delle auto elettriche in Italia, pur essendo caratterizzato da una tendenza generalizzata all'aumento, non offre numeri soddisfacenti. La Sardegna, però, con il suo "risultato" strano, gioca il ruolo delle pecora nera all'interno di un branco di pecore nere, come può essere considerata l'Italia nei confronti dell'Europa.

I numeri sono sconfortanti. Nell'isola le auto elettriche non si possono contare sulle dite di una mano, ma poco ci manca. Sono solo 23 infatti le auto elettriche in Sardegna. Molto poche anche le auto che si possono definire generalmente ecologiche, 27mila, equivalenti al 2,7% del totale. Tra le realtà locali, qualcuno si distingue più di altri, ma anche in sordina rispetto alle realtà oltre mare. Il risultato meno peggiore è conquistato da Medio Campidano (3,27%), segue Cagliari (2,90%). Fanalino di coda, invece, Nuoro con solo il 2.04%.

Come accennato sopra, in Sardegna il mercato delle auto elettriche e più in generale quello delle auto ecologiche va piuttosto male, ma a livello nazionale non va poi tanto meglio. Se nell'isola le auto ecologiche rappresentano il 2% del totale, in Italia rappresentano il 7%. Su 37 milioni di vetture, solo 2,6 milioni possono ascriversi alla categoria "ecologica". Secondo l'Airp (Associazione italiani ricostruttori pneumatici), che ha pubblicato uno studio in cui sono emersi questi dati sconfortanti, "è auspicabile che cresca rapidamente tanto più che, anche come il recente Salone di Francoforte ha dimostrato, le case automobilistiche puntano in maniera crescente e con grandi investimenti proprio sulle alimentazioni alternative". Le valutazioni sono dunque negative: "'La presenza ancora limitata di auto ecologiche nel parco circolante italiano ha ovviamente un impatto negativo soprattutto sui livelli di inquinamento. Anche se la percentuale di auto ecologiche è aumentata nel corso degli ultimi anni il loro numero rimane comunque ancora troppo contenuto".