Back to top

Attestato di Certificazione Energetica : Tutti i Dettagli

La certificazione energetica è un documento che attesta quale sia il rendimento energetico di un edificio. Si tratta di un documento obbligatorio che risulta di importanza fondamentale al fine di:

1 ) rendere gli utenti più consapevoli riguardo alle forme di energia possibili e di incentivarli ad evitare gli sprechi

2 ) per garantire la trasparenza nel mercato immobiliare

Certificazione Energetica

Per certificazione energetica si intende dunque sia il documento che attesta il rendimento energetico dell’immobile, sia la procedura standardizzata per ottenerla. Si tratta di una procedura recepita carattere nazionale con le “Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”. Tuttavia ogni Regione ha una propria procedura per effettuare il calcolo del rendimento energetico.

L’Attestato di Certificazione Energetica


L’attestato di certificazione energetica è un documento redatto sulla base si calcoli e criteri generali da un certificatore energetico. In questo modo il cittadino può rendersi conto delle caratteristiche di un edificio, se risponde ai requisiti previsti dalla legge e se può effettivamente migliorare le prestazioni con utili accorgimenti.

In problema della carenza delle risorse energetiche ha portato i Paesi a rendersi conto che era strettamente necessaria un’inversione di rotta sulle politiche energetiche. Questo ha comportato una maggiore attenzione ai requisiti con cui vengono costruiti gli edifici e la necessità che vengano certificati.

Le classi in base alle quali può essere classificato un edifico vanno dalla A+ per gli edifici considerati a basso impatto ambientale, la cui realizzazione comporta immensi sacrifici economico-tecnologici), a quella G per edifici ad alto consumo energetico. La maggior parte degli immobili oggi è purtroppo inserita in questa categoria, ma qualcosa si sta muovendo.

Dal 1 luglio 2010 la certificazione energetica è obbligatoria anche in caso dell’affitto di un appartamento o del locale oggetto di certificazione.

La certificazione energetica non è obbligatoria:

1) per gli immobili ricadenti nell’ambito della disciplina recante il codice dei beni culturali

2) i fabbricati industriali, artigianale e agricoli non residenziali con ambienti mantenuti a temperatura controllata

3) gli impianti istallati ai fini del processo produttivo realizzato negli edifici

Si tratta di norme che vogliono rispondere al problema di razionalizzazione delle risorse energetiche ai fini di diffondere una cultura del risparmio e della sensibilizzione.