Back to top

Associazione Comuni Virtuosi: sfida all'ultima sporta

Differenziata: è sfida tra i comuni virtuosi

L'Associazone Comuni Virtuosi ha organizzato una gara dai contorni "ecologici" non indifferenti. La gara, dal nome Sfida all'ultima sporta, vedrà sul campo le scuole dei comuni più ricicloni. Vince che, in un determinato periodo di tempi, riesce a riciclare di più. Si tratta di un'iniziativa, questa dell'Associazione Comuni Virtuosi, che intende sensibilizzare la popolazione sulla necessità e sull'opportunità della raccolta differenziata. Nondimeno, si tratta di una gara vera e propria, con requisiti di partecipazioni, obiettivi da raggiungere, premi in palio.

Il requisito di ammissioni è, infatti, il raggiungimento della soglia del 60% di rifiuti differenziati, in riferimento agli ultimi dodici mesi. Una bella cifra, considerando che la media nazionale si attesta al 33% e i comuni più virtuosi superano l'80%.

I comuni ai nastri di partenza sono 14. In totale, verranno coinvolti circa 170.000 abitanti. Il premio è di 20.000 euro, un gruzzolo in grado di rimpinguare - fino a un certo punto - le casse dell'amministrazione vincente. La somma infatti verrà devoluta alla princopale scuola del comune primo classificato. La gara durerà circa 6 mesi. Il countdown scatterà il 4 novembre e terminerà il 30 aprile.

I comuni in gioco, e insieme l'Associazione dei Comuni Virtuosi, parteciperanno uniti alla Settimana Europea dei Rifiuti, che si terrà dal 17 a 25 novembre in tutta l'Unione Europea.

Il presidente dell'Associazione Comuni Virtuosi ha dichiarato a Repubblica: "Questa iniziativa vuole dimostrare che per orientare i nostri stili di vita verso una maggiore sostenibilità ambientale serve un lavoro di squadra e a lungo termine. Tutti i soggetti che possono   ridurre il proprio impatto ambientale, dalle istituzioni alle aziende ai cittadini devono assumersi il compito di fare la propria parte senza attendere oltre".