Back to top

Arriva Puppy, fotovoltaico da taschino

fotovoltaico

La rivoluzione delle rinnovabili passa soprattutto per l'innovazione e anche per l'invenzione di alcuni prodotti originali e sui generis, magari da utilizzare nella quotidianità. E' il caso di Puppy, mini pannello fotovoltaico, in grado di garantire una certa dose di energia in ogni situazione e in ogni luogo. Puppy è, infatti, un pannelo fotovoltaico... Portatile.

Puppy è stato creato dalla società Ri-inventando ed è giù stato brevettato. E' pronto per il commercio, e infatti verrà venduto a partire da settembre. Il suo costo non è proibitivo: si parla di 1.200 euro, comunque detraibili al 50%.

Puppy coniga la possibilità di avere a disposizione dell'energia elettrica anche quando non si ha un allaccio disponibile, le esigenze di risparmio, l'amore per l'ambiente.  Antonio Fichetto, presidente della societò Ri-Ambientando, che è poi di fatto una cooperativa sociale, ha dichiarato in merito alle funzioni della sua creazione: "Grazie alle sue peculiarità Puppy è una soluzione ideale per coloro che fino ad ora non potevano permettersi l’installazione di un impianto fotovoltaico fisso e che amano risparmiare sul consumo energetico e tutelare l’ambiente".

Puppy converte l'energia solare in energai elettrica, che accumula in una batteria montata sul retro. Possiede delle ruote, siché può essere facilmente trasportabile. Può essere posizionata in balconi, cortili, immobili provati o luoghi pubblici. Può essere potata in campeggio e garantire così l'energia elettrica per i campeggiatori. Può dare energia a più dispositivi contemporaneamente. Il design è spartano ma funzionale. Il grigio e il bianco si intonano benissimo con i locali esterni di un qualsiasi immobile.