Back to top

Architettura sostenibile: le case del futuro secondo il Mit

Casa sostenibile by Mit

 

Come saranno le case nel prossimo futuro? E' possibile ammirare un anticipo di quel che sarà per le strade di Amburgo. Fino a settembre, infatti, la città tedesca sarà la sede dell'International Building Exibition, fiera con oltre cento anni di storia che mette in mostra le ultime novità in fatto di abitazioni sostenibili. Già oggi si possono ammirare alcune abitazione di nuovissima generazione, alcune innovative, altre davvero sorprendenti.

E sorprendente è l'aggettivo giusto per descrivere la "soft house" creata dal Mit. La casa del centro di ricerca statunitense si pone all'avanguardia delle abitazioni sostenibili e concretizza alcuni spunti suggestivi in fatto di risparmio energetico e autosufficienza energetica. Ecco le caratteristiche più interessanti.

Facciata tessile. Il "d'avanti" della soft house è ricoperto da materiale tessile che contiene a sua volta celle fotovoltaiche. I tessuti fotovoltaici servono a produrre energia ma anche a isolare termicamente gli interni, in modo da combattere il caldo estivo. Un'altra opportunità che il tessuto offre è quello di far filtrare la luce in maniera completa e ottimale. Locali freschi e illuminati, quindi.

Legno al posto della muratura. E' il legno il materiale del futuro. Oltre a offrire garanzie in funzione antisismica, è perfettamente modellabile e flessibile, oltre che elegante.

Led. L'energia prodotta grazie alle celle fotovoltaiche è trasferita in un impianto a led, che garantisce luce alla stregua di una lampadina (forse di più) e riduce drasticamente le emissioni di carbonio.

Sheila Kennedy, architetto del Mit e capo del team di ricercato che anno progettato la soft house, ha dichiarato: "Abbiamo bisogno di raggiungere la massima creatività e la flessibilità per scoprire fin dove ci possono portare i nuovi materiali. Le applicazioni più interessanti per i nuovi materiali sono quelle che lavorano a differenti livelli, una volta raggiunto questo obiettivo, saremo in grado di inserirci nel mercato, rivoluzionando l’architettura sostenibile".