Back to top

Animali: i cani ascoltano e capiscono le nostre parole

I proprietari di un cane, da sempre sostengono, che il loro fedele amico a quattro zampe, capisce tutto ma proprio tutto quello che loro gli dicono; e oggi, a confermare questa tesi, a tutti coloro che ancora ne dubitavano, ecco che arriva uno studio della University of Sussex, che sostiene come i migliori amici dell'uomo, non solo ascoltano le parole del loro padrone, ma addirittura le capiscono!
Ebbene si, perchè secondo lo studio, i fedeli amici domestici a quattro zampe, elaborano le informazioni del linguaggio umano del loro padrone, in un modo molto simile al nostro, confermando quanto una precedente ricerca aveva già intuito e quindi che i cani, ascoltano non solo le nostre voci ma le nostre parole.
Il team di ricercatori, guidati da Victoria Ratcliffe e David Reby, infatti, dopo aver studiato oltre 250 cani, tentando di capire le loro risposte ad una serie di comandi vocali, ha scoperto che proprio come gli esseri umani, anche i cani usano diverse parti del cervello per elaborare quelli che sono i componenti verbali di una frase familiare, così come le emozioni o l'intonazione, come spiega la ricercatrice Victoria Ratcliffe:
"Anche se non possiamo dire in che misura essi comprendono la complessità del contenuto verbale, il nostro studio suggerisce che i cani prestano attenzione a queste informazioni del linguaggio umano e percepiscono il contenuto in modo simile alla percezione umana.” ha fatto sapere la ricercatrice e quindi ha continuato “Vogliamo verificare se i cani mostrano queste somiglianze con gli esseri umani, perché sono stati selezionati per rispondere ai comandi verbali umani durante l'addomesticamento".
E difatti, gli esseri umani utilizzano principalmente l'emisfero sinistro del cervello per elaborare il contenuto verbale della parola, mentre l'emisfero destro per elaborare le caratteristiche della voce - che si tratti di familiari, maschi o femmine - ed il suo contenuto emotivo; una percezione, che secondo studi precedenti sembra essere tale anche per altri mammiferi, che usano zone specifiche del cervello durante l'elaborazione delle vocalizzazioni della propria specie.
Specie alle quali oggi, vanno ad aggiungersi i cani, i fedeli amici dell'uomo, le cui reazioni alle diverse componenti del linguaggio umano, secondo lo studio pubblicato su Current Biology, ha dimostrato, come non solo ascoltino, ma capiscano le parole del proprio padrone!
Confermate anche voi ed il vostro fede amico a quattro zampe, questo studio?