Back to top

American Heart Association: Pranzo Natalizio: limitare i danni delle abbuffate festive

l'American Heart Association; ha stilato un elenco di scuse più o meno credibili per giustificare le abbuffate a cui gli italiani si sottoporranno a breve,  consigliatissimi i  menu gustosi, ma sani  via libera ai dolci arricchiti da frutta secca, ricca di nutrienti importanti e a piatti a base di verdura.

[adrotate banner="16"]

Servire come antipasto bei piatti di verdure, come insalate miste o verdure cotte, aiuta a ridurre le porzioni delle portate successive, molto più caloriche, ricche di grassi e sale, moderate l'assunzione di alcol e di vini, soprattutto di spumanti e champagne molto dolci. Inoltre, un ottimo rimedio è intervallare i pasti ufficiali delle feste con frugali spuntini, insomma al di fuori dei pranzi ufficiali in famiglia o con amici rimanete a "stecchetto" per compensare le pietanze opulente che ingurgiterete.

Le regole principali per fare fronte alle "giustificazioni" che riusciamo a dare a noi stessi per il troppo cibo consumato è di farsi una critica spietata,  valutare quanto siamo sinceri con noi stessi e capire a che livello è il nostro grado di autocontrollo ; un buon aiuto è lo sport, o abolire i luoghi comuni inefficaci come il classico "incomincio domani" e poi la dieta non iniziarla mai, oppure dichiarare che "non abbiamo tempo" di cucinare le verdure, invece con un po di organizzazione ce la potreste fare.

Insomma, basta con le scuse e guardiamo in faccia il problema, un'alimentazione sana e quotidiana dipende solo dal nostro impegno, a Natale come per il resto dell'anno, il nostro ottimo stato di salute ci porta spesso a sentirci in diritto di mangiare quanto e cosa ci pare, ma ricordiamo sempre che gli eccessi un giorno ci presenteranno il conto, e allora non sarà piacevole e le rinunce diventeranno obbligate e pesanti.