Back to top

Ambiente: ecco la prima Università ecosostenibile... A modo suo

Category:
climaPer rispettare l'ambiente, spesso, non è necessario compiere sforzi sovrumani. E' sufficiente cambiare qualche cattiva abitudine e sostituirle con altre, migliori e più sane. E' questo il messaggio lanciato da una delle Università più famose d'Italia. Messaggio tanto semplice quanto efficaci, a tal punto da suscitare la curiosità dell'opinione pubblica e di Repubblica, che ha dedicato all'ateneo un articolo particolare.

L'Università in questione è Roma Tre. Il primo nucleo "di virtù ecologica" è partito, manco a dirlo, dagli studenti e dai docenti del corso in Economia ambientale. La cosa poi ha contagiato anche le alte facoltà e ha riscosso un ottimo successo. Roma Tre è, oggi, a suo modo ecosostenibile. Com'è stato raggiunto questo risultato? In maniera semplice, quasi banale. Si sono rivelati sufficienti alcuni piccoli accorgimenti. Tra questi ne spiccano due. Il primo è l'utilizzo delle scale anziché dell'ascensore. A tutti è stato sconsigliato - con apposita cartellonistica - di utilizzarlo. Chi vuole, ovviamente, può farlo ma la quasi totalità di studenti ha deciso di perseguire la via più "ecologica". Grazie a questa trovata, è stato calcolato, si risparmia il 15% di energia elettrica. Senza contare i vantaggi per la salute (meglio fare esercizio fisico che non farlo).

La secondo trovata è in verità un perfezionamento che ha riguardato la disposizione e il "l'estetica" dei cestini della differenziata all'interno degli edifici universitari. Prima dell'intervento del corso di Economia ambientale i cestini erano lontani tra loro, identici alla vista, con semplicemente un bigliettino ad avvertire il tipo di conferimento. La conseguenza era il mancato rispetto delle norme della differenziata da parte degli studenti. E' bastato avvicinare i cestini e colorarli in maniera diversa l'uno con l'altro per trasformare gli studenti in cittadini virtuosi.