Back to top

Agricoltura Sostenibile : Arrivano Le Farfalle

Che mondo sarebbe senza farfalle ? Lo slogan, modificato, di una nota pubblicità televisiva si adatta alla perfezione per l'accordo siglato appena qualche giorno fa da INEA (Istituto Nazionale di Economia Agraria) e WWF Italia che riguarda proprio le farfalle. Per la precisione parliamo di una nuova convenzione che permetterà di valutare l'impatto dell'agricoltura sulla biodiversità attraverso l'utilizzo delle farfalle come bioindicatori.

Agricoltura Sostenibile

Obiettivo del nuovo accordo è quello di monitorare la sostenibilità delle pratiche agricole e zootecniche, grazie all'utilizzo delle farfalle che per il loro particolare ciclo biologico (dalla metamorfosi da bruco ospitato da diverse piante ad adulto con un ruolo centrale nell'impollinazione), insieme agli uccelli, sono gli animali più adatti a questo tipo di valutazione.

Prima della firma di questa convenzione non esisteva un protocollo per stabilire le linee guida per il monitoraggio delle farfalle correlato ai sistemi agricoli utilizzati nelle diverse zone. Le aree prese in considerazione saranno quelle AVN, ovvero le aree agricole ad Alto Valore Naturale, cioè quelle aree la cui produzione agricola si lega ad una massiccia presenza di diverse specie animali, di diversi habitat naturali o di specie particolarmente interessanti dal punto di vista della conservazione. Tale  protocollo mira quindi ad individuare quelle pratiche che incidono in maniera positiva sulla biodiversità, spianando quindi la strada ad una agricolutura che la favorisca ma non solo: saranno infatti raccolte indicazioni sulle pratiche necessarie alla salvaguardia delle farfalle a livello europeo e di specie e comunità rare o a rischio. Saranno create carte che, attraverso l'utilizzo delle banche dati geografiche e tecniche disponibili, mapperanno la distribuzione delle farfalle e degli habitat in relazione al particolare uso del suolo agricolo.

Con tale convenzione l'Istituto Nazionale di Economia Agraria mira a spianare la strada ad una conoscenza approfondita sulle relazioni tra agricoltura e biodiversità dando un contributo importante allo sviluppo di nuove politiche agricole sempre più centrate alla tutela dell'ambiente. Per farlo potrà usufruire dell'esperienza del WWF nella conservazione della biodiversità e dei dati di alcune esperienze di monitoraggi ambientali di farfalle e api già in corso di svolgimento nelle proprie oasi.